Cronaca Modica 06/07/2017 08:58 Notizia letta: 3442 volte

Il latin lover delle vecchiette aveva sottratto un milione di euro

Scuciva alle anziane ingenti somme di denaro
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/latin-lover-vecchiette-aveva-sottratto-milione-euro-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/1499347437-1-manette-latin-lover-vecchiette-alfonso-buonaurio.jpg&size=873x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/1499347437-2-manette-latin-lover-vecchiette-alfonso-buonaurio.jpg&size=889x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/latin-lover-vecchiette-aveva-sottratto-milione-euro-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/1499347437-1-manette-latin-lover-vecchiette-alfonso-buonaurio.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/1499347437-2-manette-latin-lover-vecchiette-alfonso-buonaurio.jpg

Modica - Un milione di euro sottratto. Aveva approfittato dello stato di solitudine di alcune signore anziane ed era riuscito ad instaurare con loro un rapporto di fiducia tale da farsi perfino ospitare nella stessa casa e le aveva indotte a versare sul suo conto corrente ingenti somme di denaro, anche simulando la necessità di interventi d'urgenza per gravi motivi di salute.

E' stato arrestato dai carabinieri il napoletano 55enne Alfonso Buonaurio, già noto alle forze di polizia. Nei suoi confronti il G.i.p. del Tribunale di Ragusa ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per circonvenzione di incapace in concorso con altri soggetti non ancora identificati.

Le indagini sono scattate da alcune segnalazioni ricevute dai Carabinieri da parte di alcuni direttori di istituto di credito circa movimenti sospetti sui conti delle vittime. I Carabinieri, dunque, hanno provveduto subito ad analizzare i movimenti bancari delle due vittime nonché a sentire i familiari di queste ultime, riuscendo così a quantificare parte delle somme lucrate dall’uomo.

Il modus operandi del 55enne era sempre lo stesso, abusando dello stato di inferiorità psichica delle vittime, prima ne riusciva ad ottenere la fiducia, facendo leva sulla compassione e, successivamente, le induceva a versargli somme in denaro.
La condotta tenuta dall’uomo non era occasionale, ma anzi era indicativa del suo modus vivendi: il suo unico sostentamento era quel tipo di attività.

Il G.I.P. del Tribunale di Ragusa, su proposta del Pubblico Ministero titolare dell’indagine, d.ssa Valentina Botti, ha emesso apposita ordinanza di custodia cautelare, pertanto, l’uomo è stato condotto presso la Casa Circondariale di Ragusa.

Irene Savasta