Lettere in redazione Vittoria 06/07/2017 20:28 Notizia letta: 188 volte

Scifo, Cgil: i rifiuti e la mafia a Vittoria

Scrive il segretario provinciale del sindacato
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2017/scifo-cgil-rifiuti-mafia-vittoria-500.jpg

Vittoria - La vicenda dell'interdittiva antimafia nei confronti della EF, ditta che gestisce l'appalto per la raccolta del servizio di igiene urbana, dimostra ancora una volta che a Vittoria si muovono organizzazioni mafiose, non solo nella filiera agroalimentare. Qui c'è un elemento di maggiore gravità poiché il contesto riguarda la gestione di fondi pubblici.
Vittoria deve liberarsi dal peso asfittico delle infiltrazioni mafiose che condizionano diversi settori economici, privati e pubblici.
Auspichiamo che avvenga nel più breve tempo possibile la sostituzione dell'azienda senza creare disservizi e aggravi per la cittadinanza.

Chiediamo che l'Amministrazione Comunale si adoperi affinché entro la scadenza dell'attuale periodo di proroga del servizio venga espletata la gara per l'affidamento del servizio di 7 anni, così come previsto dalle norme vigenti.
Ciò darebbe molta più garanzia circa la gestione del servizio, la sostenibilità economica e la selettività naturale delle aziende candidate.
Il settore rifiuti da sempre è fortemente condizionato dalla presenza di organizzazioni criminali lo dimostrano le decine di operazioni della magistratura che hanno visto coinvolti proprietari e dirigenti delle aziende del settore rifiuti per reati di associazione mafiosa e corruzione, compresi reati ambientali.
La Sicilia è da anni nell'emergenza del sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti, occorre liberare il comparto dagli interessi mafiosi per liberare la Sicilia dall'emergenza. A pagare il prezzo più alto sono i cittadini costretti ad esborsi esosi per servizi spesso scadenti, gravi ricadute ambientali, e i lavoratori spesso costretti a subire il peso della presenza mafiosa nelle aziende da cui dipendono.

Giuseppe Scifo