Cronaca Vittoria 08/07/2017 10:17 Notizia letta: 1847 volte

Incendiata la serra di Maurizio Ciaculli

Ha già subito altri due atti intimidatori
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-07-2017/incendiata-serra-maurizio-ciaculli-500.jpg

Vittoria - E' stata incendiata la scorsa notte la serra dell’imprenditore di Vittoria, Maurizio Ciaculli, presidente regionale di Altragricoltura e portavoce della protesta agricola per la crisi di piazza Gramsci.

L'incendio si è verificato intorno alle 2 del mattino: ignoti, hanno rischiato di dar fuoco all'intera azienda agricola. Maurizio Ciaculli. sta anche portando avanti i movimenti No Aste e Riscatto e Donne per l'agricoltura.

«Dopo gli atti vandalici che per ben due volte sono stati perpetrati nella serra della protesta di piazza Gramsci - dice Maurizio Ciaculli - qualcuno ha appiccato il fuoco nella mia azienda agricola. Ho rivissuto gli stessi incubi di fatti accaduti già nel 2015 e poi nel 2016.

Tutte le volte che si avvicinano le date del processo succede qualcosa di strano ma io continuerò a denunciare in attesa che lo Stato dia quel segnale di presenza nel nostro territorio. La mafia non si batte né con gli slogan né con le passerelle».

L’incendio è stato spento tempestivamente da alcuni operai dell’imprenditore e dai vigili del fuoco. Successivamene, le indagini sono state affidate alla polizia di Vittoria. Non sarà certamente un caso il fatto che l'imprenditore, un paio di giorni prima dell'atto incendiario, constatando il grande divario fra il prezzo del pomodoro alla produzione e quello al dettaglio, aveva invitato a sabotarne l'acquisto presso le grandi distribuzioni.

Irene Savasta