Attualità Modica 16/07/2017 17:48 Notizia letta: 2246 volte

L'apostolato di Claudia Koll, a Modica

Dal mito erotico al pentimento
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-07-2017/lapostolato-claudia-koll-modica-500.png

Modica - Da musa di Tinto Brass, a evangelizzatrice. "I miei genitori hanno pregato venti anni per me, per la mia conversione. Ho attraversato la porta santa a San Pietro, sono figlia del Giubileo del 2000. Se potessi tornare indietro non farei gli errori che ho fatto". 

Ospite dell'oratorio San Domenico Savio di Modica Alta e dell'istituto Regina Margherita, Claudia ha ricordato la figura di Nino Baglieri, l'atleta di Dio, costretto a letto per tutta la sua vita, e comunque fiducioso nel Signore. 

"Non conviene peccare, anche perchè dopo il pentimento le ferite restano. Quando Dio entra nella tua vita inizia a trasformarti, ma poi serve il sì dell'uomo. Oggi Lui ha uno sguardo di benevolenza sulla mia vita, e mi aiuta a guardare con benevolenza. La redenzione tocca tutta la vita della persona, e va a riconciliare. Tante persone vivono male, come vivevo male io, perchè non amano, non vedono la bellezza della vita. Ci sono momenti di prova, e le prove sono pesanti, ma la fede ti aiuta a fidarti". 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1498126104-3-samot.gif