Giudiziaria Ragusa 20/07/2017 09:32 Notizia letta: 2958 volte

Coni, sequestrati beni per due milioni di euro a Cintolo e Piazza

Peculato e distrazione di fondi
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-07-2017/coni-sequestrati-beni-milioni-euro-cintolo-piazza-500.jpg

Ragusa - La Guardia di Finanza di Ragusa ha eseguito un sequestro conservativo di beni per circa 2 milioni di euro nei confronti di Rosario Cintolo, detto Sasà, e di Silvio Piazza. Il sequestro rientra nell’ambito delle indagini connesse alle ipotesi di peculato relative alla distrazione dei fondi destinati alla Scuola Regionale dello Sport.

Su delega della magistratura contabile, la GdF ha accertato le illiceità compiute dall’ex Presidente della Scuola Regionale dello Sport e dall’ex Direttore della medesima articolazione del Coni, responsabili di danno erariale cagionato alle casse della Regione Siciliana e del bilancio nazionale del CONI, per l’ammontare di 1.123.805 euro a carico di Sasà Cintolo e 844.296 euro a carico di Silvio Piazza.

L'indagine è iniziata nel mese di gennaio scorso, quando venne eseguito l'arresto cautelativo nei confronti di Cintolo. A tutela del presunto danno erariale accertato, è stato posto un vincolo cautelare su beni immobili dei destinatari della richiesta di sequestro.

In particolare, sono state sottoposte a sequestro la quota pari a metà della villetta sita a Ragusa, destinata ad abitazione principale e l’intera villa al mare che si trova nel territorio di Santa Croce Camerina a carico di Cintolo, mentre nei confronti di Piazza la metà dell’immobile e la relativa pertinenza, destinato ad abitazione principale presso il comune di Siracusa, e metà di un immobile secondario, sito nel comune di Noto.

Irene Savasta