Attualità Modica 21/07/2017 10:12 Notizia letta: 783 volte

L'estate modicana costa 50 mila euro

Parla Antonio Ruta
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-07-2017/lestate-modicana-costa-mila-euro-500.jpg

Modica - "Apprendiamo che, con delibera di giunta n. 151/2017, l’amministrazione comunale di Modica ha approvato il programma dell’estate modicana, finanziato con i proventi delle somme incassate a titolo di tassa di soggiorno.
L’amministrazione, infatti, ha deciso di non trasferire la ragguardevole somma di €. 50.000,00 al Consorzio Turistico, sostenendo che tale risorsa dovrà essere utilizzata, appunto, per gli eventi estivi 2017, in assenza di uno specifico progetto, in tal senso, da parte del Consorzio Turistico stesso". Così Antonio Ruta, di Art.1 Modica.

"Questa operazione denuncia le difficoltà economiche dell’ente, impossibilitato a programmare l’intrattenimento estivo per mancanza di fondi e, per questo motivo, determinato a sottrarre risorse che, invece, dovrebbero essere destinate ad una programmazione costante, a medio-lungo termine, per l’incremento della quantità e della qualità dei servizi turistici.
Oltre il danno la beffa, apprendiamo che il Consiglio Comunale, rectius la maggioranza abbatiana, ha modificato il regolamento sulla tassa di soggiorno, prevedendo la possibilità di un “rifiuto di pagamento” della stessa da parte dei turisti.

Questo provvedimento, alla luce della gravissima situazione finanziaria dell’ente, che quindi non potrà dare alcun contributo economico nello sviluppo turistico della città, rappresenta la fine dell’utilità stessa del Consorzio, ormai diventato solo un feticcio nelle mani del Sindaco, e subordina ogni investimento economico, nel settore turistico appunto,  al condizionamento del potere politico.

Siamo all’ennesimo capitolo di una storia amministrativa il cui motto è: “meglio l’uovo oggi che la gallina domani”. Ovviamente l’uovo è servito solo sul tavolo del primo cittadino e non certo su quello dei modicani.
Chiediamo, quindi, un cambio di rotta e una maggiore attenzione per il futuro economico e culturale della città, attualmente compromesso da scelte di basso cabotaggio e motivate da ragioni pretestuosamente elettoralistiche".

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg