Attualità Ragusa 23/07/2017 11:02 Notizia letta: 218 volte

Chiude il Grest all'oratorio salesiano

Coinvolti i genitori
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-07-2017/chiude-grest-alloratorio-salesiano-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-07-2017/1500800776-1-chiude-grest-alloratorio-salesiano.jpg&size=750x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-07-2017/chiude-grest-alloratorio-salesiano-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-07-2017/1500800776-1-chiude-grest-alloratorio-salesiano.jpg

Ragusa - Nella serata di sabato 22 luglio è calato il sipario per il Grest 2017 dell’Oratorio Salesiano di Ragusa. E’ andata in archivio anche questa edizione portando con sé tanto entusiasmo ed allegria per quattro settimane a più di cento ragazzi dai 7 agli 11 anni. A questi vanno aggiunti un’altra quarantina di partecipanti dell’”Estate Ragazzi” di età superiore ai 12 anni. Quest’anno il tema scelto è stato “SI VA IN SCENA” con una tematica vocazionale sul protagonismo dei ragazzi nella vita quotidiana. Ogni pomeriggio dal lunedì al sabato nel cortile e nei locali dell’oratorio ogni “grestino”, secondo lo stile salesiano ed il metodo educativo – preventivo di Don Bosco, tramite momenti di amicizia, di gioco, di sport, di divertimento, di formazione, è stato aiutato a riflettere su argomenti importanti per una sana crescita interiore. Nelle mattine del martedì e del giovedì ci sono stati i vari i laboratori: musica, teatro, radio, calcio, danza, cucina, manipolazione, molto seguiti e apprezzati dai grestini. Questi i nomi delle 4 squadre in cui sono stati divisi i ragazzi: I Fotografi, I Coreografi, I Conduttori, I Produttori.

Durante il Grest, come di consueto, non sono mancati momenti di aggregazione fuori dall’oratorio. Infatti la carovana multi-colorata dei grestini, spesso sfidando anche il caldo di queste giornate afose di luglio, si è recata al mare di Marina di Ragusa, all’acquapark di Melilli, ad Etnaland e al campo di c.da Selvaggio per una giornata dedicata allo sport con le “olimpiadi”. Un altro momento importante è stato il giorno dell’inaugurazione ufficiale con la consueta sfilata che è partita dall’Oratorio di corso Italia ed ha raggiunto la villa di Ibla dove c’è stato l’incontro con l’assessore Stefano Martorana (ex “grestino” di qualche decennio fa) in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale. Una novità di quest’anno è stata un escursione con le biciclette: i ragazzi dall’oratorio hanno raggiunto la parrocchia del Preziosissimo Sangue. Altri momenti molto intensi sono stati: il 18 luglio quando all’Oratorio Salesiano il vescovo Mons. Carmelo Cuttitta ha incontrato i grest di alcune parrocchie cittadine riuniti all’occasione per trascorrere un pomeriggio di festa e allegria; il 20 luglio per un momento sulla legalità in cui sono stati ricordati, nel 25° anniversario della loro morte, i giudici Falcone, Borsellino e le vittime della mafia sacrificate nell’adempimento del loro dovere. Altra iniziativa di forte valenza sociale all’interno del Grest è stata la solidarietà: infatti i ragazzi sono stati sensibilizzati a fare una raccolta di prodotti per la pulizia personale destinata ai migranti ospiti della casa salesiana di S. Gregorio.

La realizzazione di questo frenetico mese ricco di attività è stata possibile grazie all’ impegno del direttore dell’istituto salesiano Don Edoardo Cutuli e al responsabile dell’oratorio Don Rocco Tasca. Inoltre hanno collaborato, circa 30 giovani animatori e una decina di educatori adulti. Anche quest’anno, una volta a settimana, con il Grest Family, sono stati coinvolti i genitori con vari giochi preparati per loro.

Il grande epilogo si è avuto in una calda e movimentata serata finale, che è iniziata con la S. Messa, insieme ai genitori, presieduta da Don Edoardo. Successivamente dopo una gustosa cena a base di pizza, i ragazzi del Grest si sono esibiti sul palco cimentandosi in balli, recite, canti. Alla fine chiusura con la premiazione e proclamazione della squadra vincente. La kermesse è perfettamente riuscita grazie alla passione degli organizzatori, i quali allestendo la classica serata oratoriana caratterizzata dal solito clima di famiglia all’insegna del sano divertimento, hanno messo la parola fine a questa affascinante avventura che ha regalato a tanti ragazzini della nostra città un mese di spensieratezza..

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg