Attualità Salerno 23/07/2017 23:36 Notizia letta: 532 volte

Premio Alferano a Pupi Avati e Piero Guccione

Sabato sera il riconoscimento, nel Cilento
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-07-2017/premio-alferano-pupi-avati-piero-guccione-500.jpg

Castellabate, Salerno - "Piero Guccione è il più grande pittore italiano vivente. Piero Guccione è il pittore della luce. Il premio a Guccione è il premio all'ultimo romantico".

A parlare è Vittorio Sgarbi, Direttore Artistico del Premio Pio Alferano. Notte di molte stelle del firmamento dello spettacolo, della cultura e dell’arte per la grande serata del Premio, sabato. Fra i premiati il regista Pupi Avati e il pittore di Scicli Piero Guccione. 

Presso il Castello dell’Abate di Castellabate si sono incontrati sul palcoscenico, chiamati a dialogare dal giornalista Rai Nicola Porro, conduttore della serata, l'attrice Diana Del Bufalo, il regista Pupi Avati, la giornalista Livia Azzariti, lo scrittore Paolo Crepet, il Sindaco di Firenze Dario Nardella, il generale dei Carabinieri Giovanni Nistri, il presidente di FareAmbiente Vincenzo Pepe, l’editore Franco Maria Ricci, gli imprenditori Antonio Longo e Corrado Del Verme, l’attore Ricki Tognazzi, l’attrice Simona Izzo e lo chef Gianfranco Vissani. Un Premio speciale del Comune di Castellabate è consegnato a Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice.

Al termine delle premiazioni, una vera maratona dell’arte, con l'inaugurazione, fra l'altro, di una mostra di Piero Guccione, “L’armonia dell’invisibile”, a cura di Giuseppe Iannaccone. 
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif