Sport Scicli 30/07/2017 15:06 Notizia letta: 1214 volte

Piedi piedi per Scicli

Le scarpinate
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2017/piedi-piedi-scicli-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2017/1501420098-1-piedi-piedi-scicli.jpg&size=889x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2017/piedi-piedi-scicli-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-07-2017/1501420098-1-piedi-piedi-scicli.jpg

Scicli - Gli accadimenti improvvisi sono sempre stupefacenti. Una domenica come le altre, quella di oggi 30 luglio 2017, verniciavo la ringhiera del terrazzo di casa, quando un manipolo di podisti con il pettorale, passava innanzi alle venerabili pietre del Molo di Sampieri. Alcuni, attrezzati di borracce e contenitori d’acqua a zaino, si impegnavano allo spasimo a camminare lesti, alcuni proprio a correre.
Venivano da Cava d’Aliga, andavamo in contrada Pisciotto per poi percorrere il ritorno.

I partecipanti di Scicli, Modica e Ragusa, nel loro impegno avevano il passo della cordialità. Chiacchieravano e camminavano, il passo della lentezza che esecra ogni agonismo. Quasi tutti avanti con gli anni, praticano un esercizio per un bisogno di socialità e per tenere un buono stato la salute.
Attraversate le Regie Trazzere del parco del Costa di Carro, l’interazione con i pescatori del molo di Sampieri e la sparuta presenza locale. Il giro di boa intorno ai venerabili resti dell’opera dell’ingegno dell’Ingegnere Emmolo: la Fornace Penna.
Credo la pratica non agonistica per lo sport, aiuta a vivere meglio. I rapporti interpersonali vengono rinsaldati quando si condivide fatica e la “mistica” di un esercizio per passione. Tutto diventa amichevole e unanime. Dopo, nella vita quotidiana, si irrobustisce una solidarietà e una disponibilità in ogni fare perché si sente profondamente il senso forte di un’appartenenza.
BRAVI tutti...e buona scarpinate a tutti.

Lino Bellia