Appuntamenti Ragusa 01/08/2017 16:29 Notizia letta: 443 volte

Donnafugata film fest: sotto il segno della bilancia

Dal 2 al 6 agosto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-08-2017/donnafugata-film-fest-segno-bilancia-500.jpg

Donnafugata - Al segno zodiacale della Bilancia è dedicata la nona edizione del “DonnaFugata Film Festival” che inizia domani al castello di Donnafugata a Ragusa. Dal 2 al 6 agosto l’appuntamento tanto atteso dai cinefili e non solo per una full immersion nell’arte cinematografica dei giorni nostri, ma con interessanti puntate su alcuni capolavori del cinema muto o alle pellicole di metà ‘900.

Per l’edizione 2017, con la direzione artistica di Salvatore Schembari e organizzativa di Filippo Dicara, tantissime proiezioni e ospiti di prestigio: uno straordinario Lando Buzzanca, attore palermitano dalla lunghissima carriera teatrale, cinematografica e televisiva, volto molto amato dal pubblico italiano e non solo, e la giovane e bella Marta Gastini, attrice di cinema, televisione e cortometraggi, nel 2011 premiata come “Giovane certezza del cinema italiano", dalla già ricca carriera internazionale con attori del calibro di Anthony Hopkins e registi come Craig Goodwill.

Buzzanca parteciperà domenica 6 agosto, alle ore 21.00, al Cortile grande, alla proiezione de Il merlo maschio” di Pasquale Festa Campanile di cui è protagonista, mentre la Gastini sarà presente venerdì 4 agosto, alle ore 21.00, al Cortile grande, per la proiezione del film Autumn Lights di Angad Aulakh che la vede tra i protagonisti.
A fare da collante il segno zodiacale della Bilancia: di questo segno infatti gli attori o i registi dei film in calendario, ma anche gli ospiti attesi ed il guest director Andrea Traina, regista, sceneggiatore, montatore e attore vittoriese. Della Bilancia anche i tre grandi uomini del cinema scelti come immagini delle locandine ufficiali di quest’anno realizzate da artisti anche loro della Bilancia: si tratta di Groucho Marx, ritratto realizzato da Giovanni Blanco, Marcello Mastroianni opera di Giulio Catelli e di Buster Keaton realizzato da Sandro Bracchitta.

Due come sempre le sezioni principali in cui si articola il festival: ZodiacFilmFest, divisa in cinque sotto-sezioni (“Sbilanciamenti – Situazioni estreme”, Cineclubilancia - Protagonisti del cinema muto”, La Bilancia di precisione – Cineasti del controllo” “L’ago della Bilancia – L’interprete decisivo” e “I due piatti della Bilancia – Un equilibrio perfetto”), che comprende le proiezioni dedicate a registi e attori italiani e internazionali del segno della Bilancia, e L’Isola come set con un appuntamento quest’anno assolutamente da non perdere: il 5 agosto infatti alle ore 21.00 al Cortile Grande del Castello ci sarà la proiezione di tre cortometraggi del regista Andrea Traina, seguiti dal ricordo di Vannino Schembari e dalla proiezione di “Padre Nostro” di Carlo Lo Giudice e per finire un incontro-omaggio all’attore Angelo Russo, l’agente Catarella di Montalbano, che sarà presente alla serata.

Oltre al Cortile grande, i vari appuntamenti saranno dislocati in altre due aree del bellissimo maniero ibleo, l’Arena del fossato e l’Arena del Castello, in modo da godere di ambientazioni e scenografie naturali, scelte negli anni da registi famosi come set prediletti dei loro film. Lo ZodiacFilmFest dall’1 al 10 settembre si ssposterà come sempre a Comiso, al Cortile della Fondazione Gesualdo Bufalino, per la rassegna “Arena tra le cupole –il cinema all’aperto”.

Le serate del festival saranno presentate da Claudio Botosso che è consulente del festival insieme a Francesco Calogero. La sigla è stata realizzata da Andrea Traina. L’organizzazione è curata da Cinestudio Groucho Marx, dalla Fondazione degli Archi e da Archinet srl, mentre la comunicazione è curata da MediaLive. Il festival gode del patrocinio del Comune di Ragusa e, per la prima volta, di quello del Comune di Comiso, e della F.I.C.C. e del supporto di: Banca Agricola Popolare di Ragusa e altri sponsor privati. Per maggiori info: www.donnafugatafilmfestival.it e la pagina facebook dell’evento.
 

Redazione