Attualità Vittoria

L'ultimo regalo di Aricò, a Vittoria

Moscato contro

Vittoria - Nel giorno in cui Aricò è stato trasferito a Palermo, il sindaco Moscato annuncia battaglia contro l'ormai ex manager dell'Asp 7 Maurizio Aricò. “Basta. Chiediamo l'intervento dell'Assessorato regionale alla Sanità e del Prefetto al fine di evitare la sospensione di un pubblico servizio. L'ultimo atto di Arico' è un attentato alla salute dei cittadini vittoriesi”.

È duro il commento del sindaco, Giovanni Moscato, e del presidente del Consiglio comunale, Andrea Nicosia, alla notizia che il direttore generale uscente dell'Asp 7, Maurizio Aricò, ha disposto il trasferimento a Ragusa di un medico del Pronto Soccorso di Vittoria.
“Due giorni fa avevamo scritto per l'ennesima volta all'Azienda sanitaria provinciale per chiedere una soluzione definitiva per il nostro Pronto Soccorso, che da tempo opera in emergenza – spiegano Moscato e Nicosia – e stamattina siamo venuti a conoscenza dell'ultimo atto compiuto dal direttore generale: un atto che rappresenta l'ennesimo colpo inferito all'ospedale di Vittoria. Anziché migliorare la situazione, come avevamo più volte richiesto, Aricò ha agito in senso opposto, confermando di essere un direttore generale irresponsabile e assolutamente avulso dalla realtà.

Disattendendo l'impegno assunto con la città di Vittoria, questo signore ha disposto il trasferimento di uno dei tre medici del Pronto Soccorso di Vittoria al Pronto Soccorso di Ragusa. La sua decisione ha dell'incredibile e va contro ogni esigenza del territorio. La misura è colma: ci rivolgeremo con un esposto alla Regione e al Prefetto di Ragusa e, per conoscenza, alla Procura iblea, perché qui si sta deliberatamente attentando alla salute dei Vittoriesi e di chi fruisce dell'ospedale di Vittoria.

Aricò e i suoi dante causa devono smetterla di mortificare l'ospedale e la città di Vittoria: dietro le sue scelte c'è una chiara operazione politica che punta a distruggere la sanità ipparina, Se qualche deputato dell'attuale maggioranza di governo regionale è convinto di farsi la campagna elettorale sulle spalle dei Vittoriesi sbaglia di grosso: le guerre interne ai partiti di governo della Regione non ci interessano. Noi vogliamo solo tutelare la salute dei nostri concittadini: Vittoria saprà come trattarli. Se entro pochissimi giorni non otterremo la revoca del  trasferimento del medico del Pronto Soccorso a Ragusa e l'assegnazione di altri medici al Pronto Soccorso del Guzzardi, avvieremo una dura mobilitazione a tutela dell' ospedale e della salute dei nostri concittadini”.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif