Sport Santa Croce Camerina 06/08/2017 18:19 Notizia letta: 258 volte

Chi ha vinto la Filippide?

Stefano Passarello
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-08-2017/vinto-filippide-500.jpg

Santa Croce Camerina - Il caldo rovente di questi giorni non ferma gli amanti della corsa, infatti con più di 300 partecipanti La Filippide ha battuto l’ ondata di caldo che fa da padrona sulla nostra zona.
Gli atleti si sono dati a appuntamento alle 4,30 del mattino del 6 agosto presso l’ Antica Stazione di Chiaramonte per una gara senza TEMPO; nessun congegno elettrico o elettronico, senza orologi contakilometri o altro, avendo cosi’ una totale assenza temporale, per poi tagliare il traguardo alla Casa del Commissario più famoso d’ Italia, appunto la Casa di Montalbano a Punta Secca, dopo aver percorso la Planata degli Iblei, passando da Contrada Majorana, Cento Pozzi, e il Castello di Donnafugata dove già si inizia a intravedere il maestoso Faro di Punta Secca.
Arriva primo al traguardo il forte atleta proveniente da Hong Kong Stefano Passarello col crono di 2h 40’ 20” , a lui va il premio Psaumide, inseguito direttamente da Palermo Massimo Buccafusca col tempo in 2h 41’ 25”, chiude il podio maschile un atleta locale Cosimo Azzollini tempo 2h 48’ 58”.

Il podio femminile vede sul gradino più alto Cinzia Sonzogno che giunge al traguardo in appena 3h 25’ 19”, a Lei il premio Callipatera, sul gradino più basso Fernanda Mirone 3h 29’ 53”, chiude il podio in rosa Mika Iwaguchi ad appena quasi un minuto.
Il premio Arkia Hybleo, “atleta più Anziano arrivato al traguardo va a D’Arrigo Michele da Trapani.
Alle 4.15 oltre ai podisti, due onde di partenze degli atleti praticanti il Fitwalking, da 30 km e da 12, che con molta tenacia e caparbietà si sono cimentati su queste distanze con non poche difficoltà.
Un grazie doveroso ai volontari dell’associazione Royal Wolf Rangers Sicilia che con la loro opera si è permesso lo svolgimento di tale evento, agli sponsor, Conad Sallemi, Acqua d’Italia, Terraneo, evento voluto dai Comuni di Chiaramonte, Ragusa, e Santa Croce Camerina, con organizzazione curata da CSAIN e Asd No al Doping.

Redazione