Attualità Modica 08/08/2017 12:08 Notizia letta: 1302 volte

Torchi? Chi ha dato la bufala di Modica capitale della cultura?

L'ex sindaco svela come stanno le cose
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-08-2017/torchi-dato-bufala-modica-capitale-cultura-500.jpg

Modica - E che ci posso fare se sono come San Tommaso?
Che ci posso fare se, con la vecchiaia, e dormendo poco, ho scoperto che devo verificare direttamente ogni notizia, soprattutto se mi colpisce e mi appassiona, prima di esprimermi?
Per esempio quella della candidatura di Modica a capitale della cultura italiana per il 2020.

Non me ne voglia Vito D'Antona e gli altri amici intervenuti, ma, approfittando del primo giorno di ferie, ho voluto guardare direttamente sito del ministero, documenti, regolamento, bandi e loro esito.
Anche perché di Modica capitale lo scorso anno, in tempo utile, avevo parlato io tra i primi; ed ecco ciò che ho scoperto:
1) Non esiste agli atti del Ministero dei Beni Culturali, peraltro pubblici, nessuna candidatura di Modica al bando di selezione per l'individuazione della capitale della cultura 2020, proposta entro i termini o anche fuori dai termini;
2) Non esiste nessuna candidatura plurima proposta da più città, ne in questa provincia, nè in Sicilia nè altrove. Peraltro lo spirito della candidatura, come espresso dal bando, è quello di individuare una città simbolo da brandizzare, non un territorio, o più città; in caso contrario necessiterebbe di un'apposita deroga al bando, espressa negli stessi termini e con le stesse procedure di pubblicazione del bando principale. Quindi non una deroga ad hoc, ma una deroga generale che, manco a dirlo, non c'è stata.
3) Qualsiasi accordo tra città, al di fuori del bando e delle procedure ufficiali, non ha alcun valore per il Ministero, neppure se fatto tra città o territori, concorrenti o non; viene derubricato a semplice rapporto di collaborazione ma non consentirà in caso di successo della città candidata, nessun beneficio ne di natura economica ne promozionale.
Dunque per riassumere:
- Modica non ha avanzato alcuna candidatura
- Modica non fa parte di nessuna candidatura tra più città del Sudest perché non esistono candidature plurime
- Se Modica vorrà candidarsi dovrà farlo per il 2021, ed entro i termini.
- Nessuno può essere chiamato a coordinare una cosa che, giuridicamente, non esiste
- Chi ha annunciato alla città una verità diversa ha detto ai modicani una sciocchezza.
Detto questo, un'ultima domanda sorge spontanea: ma la stampa, o almeno parte di essa, che ha usato toni trionfanti, che ha dato spazio ad interviste, che ha celebrato e fatto celebrare, non si è nemmeno posto il problema di verificare la notizia?
In fondo bastavano due clic per capire che si trattava di un bluff.
Ecco, la sciocchezza annunciata è un fatto grave, ma a cui siamo abituati, la tacita connivenza no.
E fa male; non a me, ma alla democrazia.

Piero Torchi
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif