Appuntamenti Bagheria 23/08/2017 10:08 Notizia letta: 615 volte

E alla fine fu Ciauru ri strattu

Il 28 agosto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-08-2017/fine-ciauru-strattu-500.jpg

Bagheria - Un rito antico, quasi arcano, che accompagna generazioni di donne siciliane da secoli. Ora, una manifestazione che si svolgerà ad Aspra (frazione di Bagheria, in provincia di Palermo), ne esalterà tutte le virtù. Si chiama "Ciauru ri astrattu", una manifestazione giuta alla terza edizione e che vuole mantenere viva l'antica tradizione della preparazione dello "strattu ri pummaruoru", ovvero il concentrato di pomodoro. La manifestazione si svolgerà il 28 agosto.

La preparazione dello "strattu" è un rito antichissimo, presente in tutte le famiglie siciliane. A ciascun membro era dato un compito che doveva essere eseguito in maniera precisa, in modo da non compromettere il delicato compito di produrre strattu.  La passata di pomodoro veniva messa ad essiccare al sole condita semplicemente con il sale che, con la complicità del sole, si trasformerà in "strattu" o "sarsa sicca" che durante l’inverno serve ad insaporire le pietanze.

La manifestazione “Ciauru ri astrattu – Cultura e tradizioni” a cura dell’Associazione Culturale Altura, vuole celebrare questa tradizione che dà vita alla conserva siciliana per eccellenza. L'evento si svolgerà sul lungomare di Aspra, un borgo marinaro che si trasformerà in un laboratorio a cielo aperto. 

15  “fimmini” effettueranno tutti i passaggi della preparazione dell’estratto di pomodoro che consistono nella stesura, salatura ed essiccazione al sole culminando nella rituale “arriminata” manuale sulle antiche tavole di legno, le “maidde”. Il pomodoro asciugato durante la seconda fase della giornata, sarà raccolto nello “scanaturi”. A questo punto  “la parola” passa agli chef del territorio, capitanati da Bonetta Dell’Oglio, madrina della manifestazione.

La partecipazione del pubblico alla degustazione serale sarà a pagamento al costo di 15 euro che comprendono 4 degustazioni gastronomiche e 4 degustazioni di vino e l'intero incasso verrà devoluto, come ogni anno, in beneficenza.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif