Attualità Modica 26/08/2017 10:56 Notizia letta: 401 volte

Personale del comune non pagato? Ecco perche. L'analisi di Ivana Castello

Interrogazione consigliare
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-08-2017/personale-comune-pagato-ecco-perche-lanalisi-ivana-castello-500.jpg

Modica – Personale del Comune che non riceve da tempo lo stipendio a fine mese. Ma quali sono le cause? Se lo chiede la consigliera del PD Ivana Castello che, in una lunga interrogazione al consiglio comunale, fa il punto della situazione. A metà luglio le organizzazioni sindacali hanno chiesto di incontrare il sindaco per indurre l'amministrazione verso una meno indefinita puntualità. L'incontro, avvenuto il 26 luglio, mirava a due obiettivi, ovvero fissare un crono-programma di pagamento degli stipendi (e della tredicesima mensilità) per il periodo giugno-dicembre 2017, definire i tempi di liquidazione delle indennità di funzione e il salario accessorio per gli anni 2015 e 2016.

L'accordo prevedeva di liquidare:

- lo stipendio di giugno entro il 10 agosto 2017;
- lo stipendio di luglio entro il 10 settembre 2017;
- lo stipendio di agosto entro il 20 settembre 2017.

E' stato concordato che l'indennità di funzione e il salario accessorio del 2015 fossero liquidati in due tranches: il 50% con lo stipendio di luglio e il restante 50% con lo stipendio di settembre.
Ma la Castello fa notare che nel verbale manca ogni accenno al dovuto del 2016 e al pagamento delle mensilità da settembre a dicembre, tredicesima compresa. “Non sono chiare nemmeno le scadenze dei pagamenti dell'indennità di funzione e del salario accessorio 2015. Si dice che il 50% sarà pagato con lo stipendio di luglio (cioé entro il 10 settembre) e l'altro 50% con lo stipendio di settembre. La data del pagamento di settembre, però, non è indicata. Nel silenzio potrebbe intendersi che valga quella che si aggira intorno al 27 di ogni mese”, si legge nell’interrogazione.

Eppure, qualche difformità rispetto agli accordi presi con i sindacati, c’è stata. La Castello, infatti, spiega: “Anziché il 10 agosto, lo stipendio del mese di giugno è stato pagato il 23, ossia con tredici giorni di ritardo. Il 16 agosto, sette giorni prima del pagamento, i rappresentanti sindacali hanno diffuso un comunicato in cui sono stati pesantissimi verso il sindaco ma veritieri oltre le loro stesse parole. Hanno tacciato il primo cittadino di superficialità negli atti di governo e di inaffidabilità nell'assunzione degli impegni verso i sindacati e verso il personale del Comune. La più pesante delle accuse è stata quella di lavorare per il proprio avanzamento politico, senza altri fini e nel lucido convincimento che Modica, sotto il profilo finanziario, sia condannata al fallimento.

E' inutile dire che le affermazioni sono condivisibili. Mi sono tuttavia chiesta quali siano le cause che hanno determinato il mancato pagamento degli stipendi. E se la transitoria insolvenza sia dovuta, come dicono i sindacalisti, al carattere superficiale e inaffidabile del sindaco”. Infine, la Castello rincara: “Lei ha sempre detto che preferisce pagare il personale piuttosto che compiere altre spese. Lo ha detto ed ora è venuto il momento di spiegarlo. Diversamente potremmo pensare che abbia fatto campagna elettorale anche coi soldi del personale”.

Infine, aggiunge: “In breve non ha pagato le tre rate 2017 del Piano di ammortamento perché ha impiegato le entrate comunali in spese non necessitate ai sensi dell'articolo 163 comma 2, del Tuel. Mi spiego meglio. La sua previsione era di pagare gli stipendi coi fondi dell'IMU. Tutti gli altri fondi li ha utilizzati per spese varie, senza tener conto della rata ex D. l. n. 35/2013. Ha pure ignorato la clausola del contratto per cui, non pagando, la Cassa Depositi e Prestiti si sarebbe servita da sé e le avrebbe pignorato i proventi dell'IMU. La conseguenza è stata che, a pignoramento avvenuto, non ha potuto pagare il personale”.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif