Cronaca Ragusa 28/08/2017 09:35 Notizia letta: 1524 volte

Intossicazione da monossido di carbonio in albergo, la donna sta meglio

Intanto, la Procura ha aperto un'inchiesta
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-08-2017/intossicazione-monossido-carbonio-albergo-donna-meglio-500.jpg

Ragusa - E’ stata trattata in camera iperbarica e ora la donna che si era intossicata ieri a causa delle esalazioni in una camera d’albergo a Ragusa, sta meglio. Si trova ricoverata nell’unità operativa di Medicina e Chirurgia di Accettazione e Urgenza (MCAU) dell’ospedale Cannizzaro di Catania. La donna si era avvelenata per aver respirato grandi quantità di monossido di carbonio.

Le sue condizioni di salute sono in fase di miglioramento. L’incidente si è verificato in un albergo a Ragusa: una coppia di Messina in viaggio di nozze, aveva respirato i gas di risalita del condotto fognario comunale che, dopo alcuni lavori in strada, erano entrati dal condotto della loro camera d’albergo. L'albergo in questione è il De Stefano Palace che si trova in via Cavalier Francesco De Stefano. Il proprietario dell'albergo risulta assolutamente estraneo alla vicenda.

Avvelenamento da monossido di carbonio: lui 65 anni, lei 60, si erano sposati in seconde nozze, sono stati trovati svenuti nella stanza dalla polizia intervenuta dopo che il proprietario dell’hotel aveva allertato il 113 perché non aveva loro notizie e non rispondevano né al telefono della camera né ai cellulari.

Secondo le prime ricostruzioni della polizia è dovuto ad un guasto nei lavori stradali. Dieci giorni fa, anche il titolare dell’hotel era stato colto da malore, dopo avere fatto una doccia in quella camera.

Gli investigatori della polizia di Stato hanno messo insieme i due episodi e ricostruito quella che ritengono sia la dinamica dell’accaduto: durante lavori di scavo in strada per la sistemazione dell’impianto idrico comunale ci sarebbe stato un guasto (probabilmente dovuto alla rottura di una parte della condotta fognaria) che ha fatto arrivare nella stanza dell’albergo i gas di evaporazione che avrebbero a loro volta provocato la crisi respiratoria. I lavori sono stati eseguiti da una ditta di Favara. Si stanno verificando se ci siano state inadempienze anche da parte degli uffici comunali preposti.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif