Attualità Catania 29/08/2017 11:46 Notizia letta: 6166 volte

Mi chiamo Patti, Patti Scialfa, sono catanese, e faccio la moglie del Boss

54 anni, americana di Catania
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-08-2017/chiamo-patti-patti-scialfa-sono-catanese-faccio-moglie-boss-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-08-2017/1504002618-1-chiamo-patti-patti-scialfa-sono-catanese-faccio-moglie-boss.jpg&size=815x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-08-2017/chiamo-patti-patti-scialfa-sono-catanese-faccio-moglie-boss-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-08-2017/1504002618-1-chiamo-patti-patti-scialfa-sono-catanese-faccio-moglie-boss.jpg

Catania - Sono venuti in aereo privato da Como, mentre a Catania ad aspettarli c'era lo yacht di Steven Spielberg. Destinazione Taormina.

Ma Patti Scialfa, corista, moglie di Bruce Springsteen, aveva un desiderio. Vedere la terra dei suoi genitori. Catania. 54 anni, nata nel New Jersey, è la mamma dei tre figli del Boss: Evan James, Jessica Rae e Samuel Ryan.

Patti è stata la musa ispiratrice di alcune delle canzoni più belle di Bruce. Dall'ultra-erotica Red headed woman, dove sostiene che le donne dai capelli rossi sono le più sexy, alla romanticissima If I should fall behind: «Cammineranno sempre insieme/ qualunque cosa accada/ se verrà il buio e ci perderemo/ o se le nostre mani dovessero disgiungersi/ io ti aspetterò/ e se dovessi rimanere io indietro, aspettami tu».

Quando, durante un concerto a Roma nell'87, Bruce dedicò all'allora amante la celebre canzone di Elvis Presley, Can't Help Falling in Love, l'America puritana se n'ebbe a male.

Patti è infatti la seconda moglie del cantante statunitense e la loro unione ha superato la soglia dei 30 anni, per quanto il matrimonio, in seconde nozze, sia arrivato solo nel 1991. 

In verità, anche la mamma di Bruce è di origini italiane. Adele Zerilli ha 92 anni, ed è una fan accanita del figlio. Suo padre Antonio era di Vico Equense, nel napoletano. 

"I miei venivano da Catania - racconta Patti - e la cosa curiosa è che i nostri rispettivi parenti si sono molto legati tra di loro, i miei zii con quelli di Bruce si vedono, si scrivono". 

Dei tre figli, il più grande suona, come il papà, il più piccolo è vigile del fuoco. La femmina è invece una campionessa di equitazione.

Una curiosità. Quando Patti si presentò alla prima audizione, nel '78, Bruce la rimandò a casa "perché troppo giovane". Lei non si diede per vinta e tornò all'attacco anni dopo.

Il resto è storia.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif