Attualità Venezia 01/09/2017 09:39 Notizia letta: 166 volte

Tre film siciliani alla Mostra del Cinema di Venezia

74esima edizione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-09-2017/film-siciliani-mostra-cinema-venezia-500.jpg

Venezia - Sarà presentato in selezione ufficiale fra le “proiezioni speciali” “L’ordine delle cose” di Andrea Segre, sociologo e documentarista tra i più apprezzati, che torna al lungometraggio per raccontare sul grande schermo le tensioni e la crisi d’identità dell'Europa alle prese con un fenomeno sempre più controverso come quello dell’immigrazione (31 agosto, ore 17.30 - PalaBiennale).

Nel cast Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Yusra Warsama, Roberto Citran e l’attore siciliano Fabrizio Ferracane.
Sempre in selezione ufficiale e in anteprima assoluta, fuori concorso, sarà presentato l’atteso “Happy winter” il lungometraggio documentario d'esordio del giovane regista siciliano Giovanni Totaro che ha osservato e raccontato la vita della pittoresca umanità che ogni estate affolla la spiaggia e la stazione balneare di Mondello a Palermo (6 settembre, ore 14.30, Sala Grande).

Il film trae spunto dalla rielaborazione e dallo sviluppo del brillante saggio di diploma con cui Totaro concluse a Palermo nel 2015 il suo triennio di studi in Cinema Documentario presso la sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia, sostenuta dalla Regione Siciliana e dalla Sicilia Film Commission nell’ambito del progetto “Sensi Contemporanei". Piace ricordare come il progetto abbia trovato i suoi primi produttori italiani e stranieri proprio nel 2015 a Palermo durante gli IDS – Italian Doc Screenings Academy, importante evento dedicato all'internazionalizzazione dei documentari italiani sostenuto dalla Sicilia Film Commission nell’ambito del progetto “Sensi Contemporanei".

Il terzo film, co-finanziato dalla Regione Siciliana / Sicilia Film Commission, nell’ambito del progetto “Sensi contemporanei” è “Hui He: un soprano dalla Via della seta” di Andrea Prandstraller e Niccolò Bruna che ricostruisce il percorso della famosa soprano e le sue tappe nei più grandi teatri d’opera del mondo, tra cui il Teatro Massimo di Palermo, alla ricerca di quel che unisce due sensibilità e culture apparentemente così diverse e distanti, in un percorso simile a quello della Via della Seta (1 settembre, ore 17.30, Sala Volpi | Palazzo del Cinema di Venezia).

Il film sarà presentato nell’ambito del “Focus on China” organizzato dall’ANICA – l’Associazione Nazionale delle Industrie Cinematografiche e Audiovisive, dedicato all’approfondimento delle strategie di coproduzione internazionale fra Italia e Cina. 

Redazione