Appuntamenti Chiaramonte Gulfi 04/09/2017 17:29 Notizia letta: 293 volte

Si parla di olio a Chiaramonte

Il 9 settembre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-09-2017/parla-olio-chiaramonte-500.jpg

Chiaramonte Gulfi - Un workshop dedicato alle attività utili per incrementare la produzione dell’olio EVO con maggiori proprietà nutraceutiche. Il prossimo 9 settembre, alla Sala Sciascia a Chiaramonte Gulfi, si svolgerà un interessante seminario dal titolo “L’olio di Oliva – oro verde del Mediterraneo”, realizzato nell’ambito del progetto europeo ARISTOIL (finanziato dal Programma Med 2014/2020), che vedrà la partecipazione di esperti, nonché di produttori ed agricoltori del settore. Ad organizzare l’appuntamento Svi.Med. Onlus, con il patrocinio dell’Università di Catania- Dipartimento di agricoltura, alimentazione e ambiente, del Comune di Chiaramonte Gulfi, del Consorzio di tutela dell’Olio Extravergine di oliva DOP Monti Iblei e dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Ragusa. Obiettivo principale del progetto Aristoil, che ha come ente capofila l’EGTC Efxini Poli, con il coinvolgimento di diversi partner in vari paesi del Mediterraneo, per l’Italia Svi.Med. insieme al Libero Consorzio Comunale di Ragusa, è il rafforzamento della competitività del settore dell’olio d’oliva del Mediterraneo attraverso lo sviluppo e l’applicazione di metodologie di produzione e controllo di qualità innovativi che portino alla produzione di un olio di oliva con maggiori proprietà nutraceutiche (come riconosciuto dal reg. UE 432/2012), cioè con comprovate caratteristiche benefiche e protettive nei confronti della salute sia fisica che psicologica della persona.

Il workshop ad ingresso libero si inserisce quindi tra le attività previste dal progetto Aristoil, tra cui compare anche lo sviluppo di un cluster mediterraneo di produttori di olio di oliva e delle attività connesse, lo sviluppo di metodi innovativi per l’identificazione degli ingredienti fenolici dell’olio e il supporto dei produttori di olio attraverso specifiche certificazioni del prodotto.
Dopo l’apertura dei lavori prevista alle ore 9 e i saluti istituzionali, il seminario entrerà nel vivo con i vari interventi sulle diverse tematiche in programma tra cui la presentazione del progetto e la creazione di un Living Lab di aziende olivicole di qualità; gli health claim come strumento di segmentazione della categoria extravergine; la valorizzazione della biodiversità olivicola attraverso la tracciabilità e qualità delle produzioni; il mercato, il marketing e l’importanza del valore nutraceutico per il consumatore; la molitura a ciclo continuo e il riutilizzo dei prodotti di scarto. Al termine del workshop sarà presentato anche il libro fotografico “L’olio di Oliva – oro verde del Mediterraneo” di Yuko Okuma e Sara Sargenti.
Il workshop è il momento centrale di un altro importante appuntamento dedicato alla produzione olivicola del Mediterraneo. Dal 6 al 10 settembre, presso l’Hotel Antica Stazione, sempre a Chiaramonte Gulfi, si svolgerà infatti un corso di formazione all’interno del Progetto Ecolive, dedicato ai formatori, quali produttori ed agricoltori, del settore olivicolo per la transizione dall’olivicoltura convenzionale a quella biologica. A coordinare il corso Svi.Med., unico partner italiano di Ecolive, progetto finanziato dal programma ERASMUS + 2014/2020, che ha lo scopo di accrescere il know how dei produttori di olio di oliva dei Paesi dell’area mediterranea, come Turchia, Grecia, Italia e Cipro, nella produzione, certificazione e commercializzazione dell'olio d'oliva biologico, anche attraverso percorsi e-learning. Il corso di formazione, a numero chiuso, curato da esperti di settore ed accademici, tratterà in dettaglio le diverse tematiche necessarie per aumentare il know how dei formatori, agronomi ed esperti di settore, che a loro volta trasferiranno questo bagaglio di conoscenze agli operatori delle aziende olivicole. Durante il corso sarà inoltre presentata la piattaforma e-learning per un approfondimento online più agevole, indirizzata agli operatori delle aziende olivicole.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif