Attualità Modica 12/09/2017 14:31 Notizia letta: 284 volte

Un centro polifunzionale, alla stazione di Modica

Mensa, ambulatorio, doposcuola
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-09-2017/centro-polifunzionale-stazione-modica-500.jpg

Modica - E’ stato firmato ieri mattina a Palermo dal presidente del club Rotary di Modica, Filippo Castellett, e dal responsabile del Distaccamento Servizi Immobiliari della Zona Sud di FerServizi S.P.A., Ettore Giangalivigni, un accordo con Ferrovie dello Stato per il comodato d’uso gratuito del primo piano della stazione ferroviaria di Modica, per la costruzione di un centro polifunzionale in cui attivare servizi di assistenza ai più bisognosi. Il progetto prevede la realizzazione di una mensa, di un ambulatorio medico e di un’aula studio per attività di “doposcuola”. 

“E’ un importante risultato per il nostro club ma soprattutto per tutta la comunità modicana che ci vedrà impegnati in prima persona- dichiara il presidente Castellett- Saranno, infatti, i soci stessi del club a mettere a servizio di chi ha più bisogno la propria professionalità, gestendo le varie attività in programma. Già nei prossimi mesi partiremo con i lavori di manutenzione e messa in funzione e sicurezza di tutta l’area, ma contiamo sulla grande sensibilità degli operatori economici del territorio nel sostenerci in questo grande progetto”.

Il Rotary in questo modo si mette al servizio della comunità, pensando anche a fare qualcosa per i più giovani. E proprio pensando alla formazione di quest’ultimi, che nasce il progetto rotariano Scambio Giovani, attivato proprio in questi giorni nel club di Modica: tre ragazzi under 18 della nostra provincia (Aurora Bruno, Ferdinando Romano e Giovanni Calabrese) sono partiti per frequentare l’anno scolastico 2017-2018 all’estero, ospiti di famiglie rotariane americane, canadesi e giapponesi e tre ragazzi europei (Freddy, Nathan e Jade) sono arrivati a Modica per essere ospitatati in famiglia da alcuni nostri concittadini. 

Promuovere la tolleranza e la pace tra i popoli è alla base di questo progetto, che nasce soprattutto per formare le coscienze dei più giovani ad accettare il diverso in nome dell’integrazione.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg