Cronaca Patti 13/09/2017 14:18 Notizia letta: 225 volte

Appiccava roghi e poi metteva i video sui social. Un arresto a Patti

Un 22enne incensurato
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-09-2017/appiccava-roghi-metteva-video-social-arresto-patti-500.jpg

Patti - Gli incendi che hanno devastato la Sicilia hanno investito anche la zona di Patti, in provincia di Messina. Patti, infatti, è stata una delle città più colpite insieme a Chiaramonte Gulfi e ad altre zone dell'ennese. Alcuni di quegli incendi, però, oggi hanno un responsabile.

E' stato arrestato dai carabinieri un giovane di 22 anni, insospettabile, accusato di aver appiccato alcuni incendi nella zona di Patti, in particolare nei comuni di Piraino e Gioiosa Marea.

E sono state proprio le indagini condotte dai carabinieri dopo quest’ultimo atto incendiario, a consentire ai militari di attribuire al ragazzo anche altri 4 incendi che che hanno distrutto la vegetazione dei Comuni di Piraino e Gioiosa Marea. A Gioiosa Marea il paesaggio è stato deturpato ed è stata messa gravemente in pericolo l’incolumità di persone, edifici e strutture turistiche.

Il giovane è stato trovato in possesso di accendini, inneschi e liquido infiammabile, custoditi nella sua autovettura e sequestrati insieme al cellulare: c'erano anche fotografie e video di alcuni degli incendi che hanno devastato l’area di Patti. Nei video c'erano anche frasi di scherno sull’andamento degli incendi e sull’operato delle forze dell’ordine impegnate nello spegnimento. Queste immagini e questi video venivano poi condivisi con amici e conoscenti su diverse chat e social.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg