Attualità Noto

La beneficenza dei Borboni: 3 defibrillatori e 1500 di buono per una scuola

C'è stata anche l'udienza privata con Monsignor Staglianò

Noto - I principi di Borbone delle due Sicilie, Carlo e Camilla, hanno donato ai bambini dell’istituto comprensivo Giuseppe Melodia di Noto un defibrillatore e dei buoni scolastici. Poi, hanno proseguito il tour con l’udienza privata del vescovo mons. Antonio Staglianò.

La famiglia reale è arrivata a Noto sabato 23 settembre per consegnare 3 defibrillatori automatici e un buono scolastico di 1.500 euro all’istituto scolastico. Poi, hanno servito ai tavoli della mensa San Corrado, gestita dalla Caritas diocesana, a cui ha donato diversi kg di generi alimentari.
Il primo appuntamento ufficiale del weekend netino era in programma al plesso Don Bosco.

Il progetto, denominato “Città cardio-protetta” ha previsto la donazione all’istituto di 3 defibrillatori automatici. L’altro progetto, invece, si intitola “Buono scolastico”, e in pratica si tratta di una donazione di 1.500 euro che il dirigente scolastico Antonella Manganaro ha già deciso come suddividere: una parte andrà per l’acquisto di nuovi giochi da destinare alla scuola dell’infanzia, l’altra servirà per acquistare libri scolastici da destinare, in comodato d’uso, alle famiglie bisognose.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif