Lettere in redazione Scicli

Scuola di Sampieri, ci scrive la preside Cannata

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Scicli - Egregio Direttore,
il recente articolo pubblicato dalla Redazione, dal titolo “ Scuola Sampieri, tra accuse e caos”, mi induce a far appello alla Sua professionalità e correttezza deontologica.
In merito alle mie dichiarazioni, intendo precisare che è stato sottaciuto il riferimento all’esito dei sopralluoghi effettuati dai tecnici dell’Ente Locale, di cui l’ultimo risalente a pochi giorni fa.
Se la memoria non m’inganna, ricordo di aver dichiarato che non ci è mai stato detto che gli alunni non potessero stare a scuola e che le aree con qualche criticità erano state transennate in via cautelare.
Il taglio dato all’articolo mira, invece, ad enfatizzare una sottintesa, inesistente complicità tra Dirigenza Scolastica ed Ente Locale, a danno degli alunni e delle loro famiglie.
I ragazzi sono stati adeguatamente attenzionati e hanno trascorso le loro mattinate scolastiche al sicuro e lo saranno ancora nella nuova temporanea sistemazione, appena sarà possibile completare le operazioni di trasloco.
Per quanto riguarda le famiglie, sarebbe bastato che avessero preventivamente chiesto a chi di dovere per ottenere esaurienti risposte.
Chiudo ricordandoLe che l’inerzia operativa non ci tange, specie se a farne le spese sono i nostri ragazzi.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif