Giudiziaria Catania 03/10/2017 10:50 Notizia letta: 1576 volte

Villardita: Se crediamo alla detenuta, Loris si è strangolato da solo

Il paradosso
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-10-2017/villardita-crediamo-detenuta-loris-strangolato-solo-500.jpg

Catania - Veronica Panarello non smette di far parlare di sé. Dopo le presunte rivelazioni fatte da una sua compagna di cella, l'avvocato della donna, Francesco Villardita, difende la sua assistita commentando: "Se dobbiamo credere alla detenuta fino in fondo allora Veronica non ha ucciso Loris, ma si è strangolato da solo con la fascetta alla gola". La butta sul paradosso, l'avvocato Villardita, alla vigilia della seconda udienza del processo alla donna condannata in primo grado a 30 anni con l'accusa di essere l'assassina di suo figlio Loris, 8 anni.

Secondo questa ricostruzione fatta dalla detenuta, spiega l'avvocato, Loris sarebbe morto sostanziamente per un incidente domestico. Per motivi sconosciuti, si sarebbe messo le fascette alla gola da solo, e poi sempre per motivi sconosciuti avrebbe stretto troppo e sarebbe morto soffocato. Secondo l'avvocato, comunque, i motivi per cui la detenuta avrebbe detto che Veronica avrebbe accusato il suocero perchè abbandonata dal marito, è incomprensibile: sarebbero dinamiche interne al carcere. La versione della donna, spiega l'avvocato, è sempre la stessa: ad uccidere Loris sarebbe stato il suocero Andrea Stival e lei lo avrebbe aiutato solo ad occultare il corpo.

Per questa accusa, nella sentenza di primo grado, il Gup di Ragusa, Andrea Reale, ha disposto la trasmissione degli atti alla Procura per procedere per calunnia nei confronti della donna. Anche oggi il marito di Veronica Panarello diserterà l'udienza del processo a sua moglie. L'avvocato di Davide Stival, Daniele Scrofani, in merito alle rivelazioni della detenuta di una vendetta della donna contro lui nell'accusa il suocero di avere ucciso il piccolo, commenta che per loro non è una grossa sorpresa. 

La Corte d'assise d'appello di Catania ha rigettato tutte le richieste della difesa di Veronica Panarello, I giudici non hanno ammesso una nuova fase istruttoria con un'altra perizia psichiatrica e il confronto tra l'imputata e il suocero.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg