Appuntamenti Empoli 10/10/2017 09:23 Notizia letta: 129 volte

Emotional maps, la nuova personale di Giorgio Distefano

14 ottobre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-10-2017/emotional-maps-personale-giorgio-distefano-500.jpg

Empoli - Il prossimo 14 Ottobre 2017, alle ore 18:00, presso l’OVER Art Studio di Ciro Inserra a Empoli, si inaugura Emotional Maps, personale di pittura di Giorgio Distefano. La mostra presenta un percorso tra recenti lavori dell’artista, realizzati su cartamodelli per abbigliamento, che hanno come traccia di connessione lo studio del paesaggio in relazione alla geometria pre-stampata della carta che fa da supporto, in una dimensione che si muove trasversalmente tra la rappresentazione oggettiva del dato fisico e la percezione emotiva che ne risulta.

La mostra è stata inserita all’interno del programma della Tredicesima giornata del Contemporaneo AMACI, prevista per sabato 14 Ottobre 2017.

Così scrive il curatore, Ciro Inserra: “I paesaggi di Giorgio Distefano sono la rappresentazione di luoghi interiori, ambienti intimi e personali, spazi contenitori delle nostre emozioni, dei nostri progetti, del nostro muoverci verso obiettivi vitali. Sono la metafora del nostro divenire, delle nostre scelte precise, quelle che compiamo assistiti e guidati da mappe che abbiamo disegnato con la nostra conoscenza, sostenuti dagli strumenti forniti dai valori.

culturali, sociali, educativi. Sono mappe emozionali, decifrabili attraverso il nostro vissuto; sono mappe del “cuore”, contenitore di esperienze, di dolori e di gioie, che abbiamo elevato a ruolo di guida delle nostre scelte più necessarie, sono percorsi che mettono in luce i paesaggi emozionali, quelli che ognuno di noi chiamerà mondi interiori”.

Giorgio Distefano è nato a Ragusa nel 1972 e ha frequentato e conseguito il diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze, città dove tuttora vive e opera.

In seguito agli studi e dopo avere praticato per diversi anni l’attività di scenografo e costumista, collaborando con compagnie di teatro di ricerca e di danza, ha concentrato la sua ricerca sulla pittura. Questa ricerca si muove in senso trasversale, afferrando stimoli e suggestioni provenienti dall’approfondimento e dalla costante curiosità per le tecniche, nonché dallo studio della resa materica e dei valori ottici legati alla distanza e al senso di astrazione contenuto nella figurazione.

I temi che hanno dominato questo percorso hanno a che fare con il Mediterraneo e i suoi svariati ambiti culturali. lo studio del paesaggio e dei suoi inevitabili intrecci con gli insediamenti umani vuole evidenziare, da un lato, l’ inevitabile perdita di identità territoriale - nell’abuso e nelle superfetazioni architettoniche che uniformano le specificità dei luoghi - dall’altra parte, la caratterizzazione degli stessi, nella mescolanza contraddittoria di stilemi, simbologie e dominanze naturali ineluttabili.

La sua sperimentazione tecnica varia dall’utilizzo di colori a olio, stucchi e acrilici su tela e tavola, alla carta, nello specifico quella dei cartamodelli per abbigliamento, utilizzati in maniera “impropria”, sfruttando la forza della geometria prestampata come base di partenza per la “messa a modello” di luoghi- ritratto, evocati dalla memoria e ancorati all’attesa e all’aspettativa di una trasfigurazione pittorica inesorabile. l fascino della geometria, nascosta o palesata, si fonde così ad atmosfere pittoriche brumose e contrastate, nella profondità di visioni sospese in un misterioso labirinto di segni.

Ha partecipato a numerose mostre, personali e collettive, in Italia, in Europa e in Cina: Finalista Arteam Cup Contemporary Art Prize, II ediz. Palazzo del Monferrato - Alessandria; finalista Premio Carlo Bonatto Minella 2015 - Rivarolo Canavese, Torino e Praga; terzo classificato Premio Janua, Museo di Sant’Agostino di Genova; menzione e finalista Premio Cromica 2012 - Bibbiena (AR); finalista Biennale Premio Artemisia - Falconara (AN); terzo premio Premio Merlino - Firenze; finalista Premio Occhi per l’Arte contemporanea – Migliarino (FE); Premio Italia per le Arti visive, Firenze, primo premio della critica alla pittura, LVI edizione del Premio per l’Arte contemporanea Basilio Cascella (Palazzo Farnese, Ortona - Chieti). Sue opere sono presenti in collezioni private e pubbliche: Texas - Stati Uniti; Peace Tour Cultural Exchange Center di Pechino - Cina; Galleria Civica di Arte Contemporanea Franco Libertucci - Casacalenda (CB); ThelesiaMuseum di San Roberto (RC); Gran Caffè Letterario Giubbe Rosse di Firenze.

Over Art Studio ad Empoli è uno spazio dedicato alla promozione dell’arte contemporanea. L’attività dello Studio, a cura di Ciro Inserra, consiste nella realizzazione di iniziative artistiche, manifestazioni culturali, ricreative, mostre ed eventi. Nel territorio dell’empolese valdelsa, Over Art Studio, dal settembre 2015 ad oggi, è divenuto un punto di riferimento esclusivo sull’arte contemporanea.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg