Cronaca Vittoria 02/11/2017 09:11 Notizia letta: 2817 volte

Presi gli evasi di Favignana, stavano tentando di fuggire in gommone

Erano fuggiti calandosi con le lenzuola
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-11-2017/presi-evasi-favignana-stavano-tentando-fuggire-gommone-500.jpg

Vittoria - Stavano tentando di lasciare l'isola in gommone, ma alla fine sono stati catturati. E' finita così la rocambolesca avventura degli evasi di Favignana: Giuseppe Scardino e Massimo Mangione, vittoriese, che avrebbero dovuto finire di scontare la pena nel 2032 e nel 2037 e Adriano Avolese, ergastolano, condannato per omicidio e originario di Pachino. I tre, dopo aver segato le sbarre, si erano calati giù dalla prigione con le lenzuola  si erano lanciati sul muro di cinta. Poi, sempre con le stesse lenzuola, si erano calati in strada.

Scardino, 41 anni, ha commesso reati gravi quali rapine violente e il tentativo di omicidio di un poliziotto a Scoglitti, tutti reati compiuti tra il 2006 e il 2007. Suo complice era  Massimo Mangione, 37 anni: insieme, spararono all’impazzata nel centro di Scoglitti ferendo una donna per sfuggire a due poliziotti che l’avevano riconosciuto. Mangione tentò di uccidere un poliziotto sparandogli un colpo di pistola alla tempia ma la pistola s’inceppò per un caso del tutto fortuito.

A bloccare la fuga in mare, una pattuglia dei carabineiri. Uno dei tre, Massimo Mangione, è riuscito a darsi nuovamente alla fuga lanciandosi in mare. A questo punto sono state mobilitate tutte le forze dell'ordine presenti sull'isola, comprese le motovedette della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto che hanno illuminato il tratto di mare. Mangione ha cercato poi di allontanarsi a piedi ma è stato catturato dai carabinieri e dalla polizia penitenziaria. I tre detenuti sono stati quindi trasferiti da Favignana a bordo di una motovedetta. Adesso, sono stati trasferiti a Trapani.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif