Attualità Catania 06/11/2017 20:23 Notizia letta: 1396 volte

Musumeci: sarò presidente di tutti i siciliani

Il Governatore in salotto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-11-2017/musumeci-presidente-siciliani-500.jpg

Catania - Mancano poche centinaia di sezioni, ma ormai il dato è acquisito e lo ammette anche il Movimento cinque stelle. Quando sono state scrutinate le schede di circa 4500 sezioni su 5300, Nello Musumeci è saldamente in testa con il 39,83% e 687.000 voti; Giancarlo Cancelleri del M5s 34,7% e 599.000 consensi. Fabrizio Micari al 18,5%, Claudio Fava al 6,2%. L’indipendentista Roberto La Rosa 0,7%.

«Chi mi conosce sa che sono particolarmente prudente e volevo avere la certezza di un risultato consolidato. Sono felice di avere ricevuto il consenso di un ruolo di grande responsabilità - così Musimeci al comitato elettorale di Catania - Voglio essere e sarò il presidente di tutti i siciliani, di chi mi ha votato e di chi legittimamente ha ritenuto di votare altri candidati. Credo che il primo compito che dobbiamo assolvere è di recuperare oltre il 50 per cento dei siciliani che non ha votato». «Dobbiamo restituire autorevolezza alla politica. Un sondaggio dice che solo il 12 per cento dei siciliani ha fiducia nelle istituzioni. Bisogna riflettere. C’è stata una caduta di partecipazione. Dobbiamo recuperare questi siciliani», ha proseguito.

Chi può in ogni caso esultare è il M5S. Lo stesso Beppe Grillo, già domenica sera, ha parlato di una «vittoria morale». Comunque finisca lo spoglio sui governatori, le proiezioni assegnano ai pentastellati lo scettro di primo partito con più del doppio dei consensi rispetto a Forza Italia e al Pd: al Movimento viene attribuito un 28% , a fronte del 13% degli azzurri e dell’11% dei dem, seguiti a breve distanza da FdI-Salvini che arriva al 9%. Non avendo altre liste d’appoggio, il candidato del M5S, che come detto potrebbe chiudere attorno al 35-36%, ha dunque raccolto consensi non militanti attraverso il voto disgiunto. E’ andata invece malissimo alla lista «Arcobaleno» che fa diretto riferimento a Micari: con il 2% circa dei consensi è molto lontana dal superare il 5% della soglia di sbarramento e quindi non sarà presente nell’Assemblea regionale siciliana.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif