Lettere in redazione Comiso 24/11/2017 19:39 Notizia letta: 1286 volte

Articolo 1 sul depotenziamento del pronto soccorso di Comiso

Riceviamo e pubblichiamo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-11-2017/articolo-depotenziamento-pronto-soccorso-comiso-500.png

Comiso - A seguito degli allarmi registrati circa il depotenziamento e la chiusura del Pronto Soccorso di Comiso, che hanno tra le altre cose portato alla clamorosa manifestazione di protesta dell’On. Pippo Digiacomo presso l’ospedale Regina Margherita, questa mattina abbiamo partecipato, rappresentati dal vicesindaco di Comiso Gaetano Gaglio, ad un incontro presso gli uffici della Direzione dell’Asp di Ragusa con il Commissario Lucio Ficarra.

Nel corso dell’incontro abbiamo richiesto chiarimenti circa i processi in atto che interessano il Pronto Soccorso dell’Ospedale Regina Margherita di Comiso e l’attuazione di quanto previsto dalla nuova rete ospedaliera così come determinata dal decreto assessoriale del 14 Aprile 2017.
Il commissario dell’ASP di Ragusa ha rassicurato la delegazione presente all’incontro sul fatto che nessun intervento che non sia già previsto dalle disposizioni in vigore sarà avviato. A Comiso, in particolare, la rete ospedaliera prevede la presenza di un Punto di Pronto Intervento, della Guardia Medica, di un’ambulanza medicalizzata ed il potenziamento dei reparti di Medicina, Chirurgia e Geriatria.

Al momento ci sarebbe una criticità che interessa il Pronto Soccorso di Vittoria dove si registrano circa 45 mila ingressi a fronte di una carenza di medici specialisti che i concorsi banditi non sono riusciti a risolvere a causa della carenza di tali figure. E’ stato dunque necessario, secondo quanto riferito dal Commissario, un ordine di servizio che estenda al presidio di Vittoria i turni per i medici in servizio a Comiso, così da coprire al meglio gli interventi necessari.
Insieme alla delegazione abbiamo chiesto un’accelerazione nella tempistica di implementazione dei reparti previsti a Comiso dalla Rete Ospedaliera ed il potenziamento dell’ambulanza medicalizzata con la presenza di infermieri a bordo, attualmente non previsti, ottenendo la disponibilità del Commissario ad accogliere le richieste.

Il 5 dicembre prossimo ci incontreremo nuovamente per verificare che si proceda concretamente in tal senso. Nel frattempo vigileremo costantemente che non si proceda allo smantellamento progressivo dei presidi del Regina Margherita, magari attuando soltanto le previsioni in riduzione del decreto di riorganizzazione della rete ospedaliera ed ignorando quelle in potenziamento ed ampliamento.

Articolo 1
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif