Cronaca Catania

Li cospargeva di olio santo per abusarne, arrestato sacerdote a Catania

Una storia assurda

Catania - E' stato arrestato dai carabinieri di Catania padre Pio Guidolin, sacerdote, accusato di violenza aggravata su minori. Il Gip del tribunale di Catania, su delega della procura etnea, ha ordinato l'arresto in seguito alle indagini condotte sin dal 2014.

L'accusa gravissima, secondo quanto sarebbe stato ricostruito, è che il sacerdote, sfruttando il suo ruolo e approfittando della condizione di particolare fragilità, aveva costretto diversi ragazzini, tutti minori di 14 anni, a subire e compiere atti sessuali, cospargendoli prima con l’olio santo che prelevava dai locali della chiesa e ammantando così i suoi gesti come “atti purificatori”.

Uno dei ragazzini aveva anche provato a denunciare il sacerdote, ma era stato isolato dagli altri fedeli e accusato di calunnia. E' emerso inoltre che il sacerdote esercitava pressione anche sui genitori di altri minori abusati che volevano denunciare i fatti millantando l'intervento della criminialità organizzata per farli tacere. Uno dei genitori delle piccole vittime è accusato di favoreggiamento personale perchè subito dopo che il bambino è stato sentito dagli investigatori ha addirittura avvisato il sacerdote delle indagini a suo carico.

La Curia etnea, dopo aver avuto contezza delle indagini in corso nei confronti di padre Pio Guidolin, lo ha subito allontanato dalla parrocchia collocandolo in un’altra sede, privo di funzioni ed ha dato avvio ad un processo canonico da parte del Tribunale Ecclesiastico, tutt’ora pendente in appello davanti la Congregazione per la Dottrina della Fede. In primo grado era stato condannato alla sanzione massima, cioè alla riduzione allo stato laicale.
 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif