Attualità Enogastronomia 02/12/2017 12:06 Notizia letta: 3221 volte

I cannoli e la ricetta segreta per conservare la ricotta

Giacomo D'Alessandro, scoperto dal Wall Street Journal
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-12-2017/cannoli-ricetta-segreta-conservare-ricotta-500.jpg

New York - Questo siciliano di Palermo, scoperto dal The Wall Street Journal, ha un segreto che potrebbe rivoluzionare il mondo della cucina: sa come congelare la ricotta fresca e utilizzarla, così, in America. Ma il segreto resta custodito gelosamente. In fondo, la vera identità dei cannoli, è tutta li, nella freschezza della ricotta. 

Giacomo D’Alessandro è uno chef che ha deciso, ad un certo punto, di mollare tutto (era impiegato nel settore turismo, secondo quanto racconta il Wall Street Journal) e di dedicarsi alla sua passione: la pasticceria. Ma fare autentici cannoli e cassate siciliane in America non è per nulla facile: il gusto dei dolci di Little Italy, racconta D’Alessandro, non avevano nulla a che fare con l’autentica tradizione siciliana: la crema era troppo dolce e la scorza non abbastanza croccante.

Il cioccolato, inoltre, galleggia (letteralmente) in mezzo alla crema. E così, insieme ad un altro socio, ha deciso di aprire A'Putia, un caffè di Brooklyn, in attività da tre mesi. La ricotta arriva direttamente da San Biagio Platani, un paese a 20 km da Agrigento, ed è rigorosamente di Pecora. I cannoli di D’Alessandro, rispetto alle loro controparti americane, sono meno dolci. L’unica nota indulgente è nello zucchero a velo, anch’esso importato dall’Italia, e nella buccia di arancia caramellata usata come decorazione.

La sua, spiega il pasticcere, è stata una vera e propria crisi di mezza età e poi aggiunge: “Quando fai qualcosa di pazzo devi davvero credere al 100% in quello che stai facendo”. Per il momento sembra che stia avendo ragione, visto che il suo caffè è molto frequentato e apprezzato. Ogni cannolo costa 5 dollari. D'Alessandro, inoltre, propone anche l'autentica cassata sicilia, con ricotta di pecora, candiditi e marzapane. Prezzo? 9 dollari a porzione. Ma il Wall Street Journal avverte: la cassata non è adatta per chi sta facendo una dieta povera di zuccheri.

Irene Savasta