Appuntamenti Vittoria 05/12/2017 16:31 Notizia letta: 1112 volte

Vittoria, il premio del calcio siciliano e la novità del Var

Tra gli ospiti anche Paolo Casarin
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-12-2017/vittoria-premio-calcio-siciliano-novit-500.jpg

Vittoria - Il Var, ovvero Video Assistant Referee  è la novità principale del nuovo campionato di clacio di serie A. Vi sono due ufficiali di gara che collaborano con l'arbitro in campo esaminando le situazioni dubbie della partita tramite l'ausilio di filmati. Un'innovazione come il Var in un mondo chiuso come quello del pallone è stato il convitato di pietra nella diciassettesima edizione del Premio nazionale del calcio siciliano a Vittoria.

Tra l'altro avere nel parterre - tra premiati e ospiti - arbitri internazionali e di spessore come l’ex designatore Aia e arbitro internazionale negli anni ’80 Paolo Casarin, Nicola Rizzoli arbitro internazionale sino alla scorsa stagione ed oggi designatore che ha un ricco palmares a cominciare dalla finale ‘fischiata’ negli ultimi Mondiali e Paolo Tagliavento, è stato più che un invito a nozze.

Comincia Casarin quando consegna il premio alla carriera a Nicola Rizzoli: “E’ la più grande novità del calcio negli ultimi 30 anni. Per vederne una novità dobbiamo aspettare altri 30 anni… Il Var consente di avere un arbitro in campo ed uno…in studio con l’ausilio di 20 monitor. Scusate se è poco! E’ nata dall’esigenza di vedere emergere il risultato ‘vero’ alla fine della gara e non uno falsato da presunti errori arbitrali”. Anche Nicola Rizzoli approva la svolta: “E’ la riprova di come la classe arbitrale sia più aperta rispetto al passato e anche più matura. L’ausilio della tecnologia era inevitabile in un mondo sempre più evoluto”.

E Paolo Tagliavento, altro arbitro internazionale, chiosa: “Il Var aiuta il direttore di gara a sbagliare meno in un calcio che ha grossi interessi e dove non ci può essere improvvisazione. E’ una nuova stagione per l’arbitro che ora è meno solo nelle sue decisioni”. Anche se per il popolare giornalista della Domenica Sportiva Carlo Sassi, inventore della ‘moviola’ 50 anni fa, il suo strumento resta unico per capire gli errori degli arbitri e rivendica il merito di aver migliorato il livello degli arbitri con le riprese televisive al rallentatore. Anche per lui premio alla carriera per la categoria dei giornalisti insieme a Filippo Grassia e Alberto Cerruti. Per gli operatori dell’informazione il nuovo che avanza è rappresentato dal volto giovane e bello di Michela Persico e Jolanda De Rienzo.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif