Attualità Capo Passero 07/12/2017 11:12 Notizia letta: 1288 volte

Capo Passero. Resort si, resort no?

L'area è stata acquistata da una società bresciana
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-12-2017/capo-passero-resort-resort-500.jpg

Capo Passero - Polemica fra associazioni ambientaliste e la soprintendenza di Siracusa. L'oggetto del contendere è l'isolotto di Capo Passero, comune di Portopalo di Capo Passero, un vero e proprio paradiso naturale che ha sulla sua superficie un forte realizzato tra il 1599 e il 1607, poi restaurato una decina d'anni fa e gestito da Legambiente, ma di proprietà del demanio.

Oltre al forte, vi è anche la tonnara. Un gruppo di imprenditori mantovani ha acquistato l'isolotto e il progetto prevede di farne un resort da 18 suite con ristorante e magazzini sull'isola. 110 stanze, bar, ristorante, centro benessere e piscine, invece, dovrebbero trovare posto nella tonnara, una struttura del XII secolo abbandonata da almeno un secolo. Il progetto è stato presentato e approvato alla fine di agosto dal Comune e dalla Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali di Siracusa.

Il vincolo paesaggistico, però, resta: la società, infatti, non può costruire ex novo o abbattere ciò che già esiste, ma solo riqualificare l'area e ristrutturare gli immobili esistenti. Ma le associazioni ambientaliste, in primis Legambiente, hanno espresso forti perplessità: per loro, infatti, sembra impossibile costruire un resort su quell'area senza modificarne la struttura originaria. Legambiente, avrebbe chiesto alla Soprintendenza di revocare l’autorizzazione concessa, ma ciò non è avvenuto.

La Soprintendenza, da parte sua, fa sapere di aver agito correttamente, nei limiti stabiliti dalla legge. Ed ecco, allora, il paradosso finale: entrambi hanno deciso di chiedere lumi al nuovo assessore ai beni culturali, Vittorio Sgarbi. Legambiente vuole rivolgersi all'assessore per chiedere che la concessione venga revocata, mentre la Soprintendenza ha deciso di inviare a Sgarbi tutta la documentazione per verificare la legittimità e la regolarità del proprio operato.

Irene Savasta
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif