Attualità Modica

Il vescovo di Noto, un tempo cantante, ora cameriere

La cena solidale della famiglia Muriana

Modica - Continua la bellissima tradizione della famiglia Muriana che ogni anno, in corrispondenza  dell’arrivo delle festività natalizie, offre una cena a centinaia di persone facenti parte di svariate organizzazioni che agiscono nel sociale in tutto il territorio. Ieri sera erano 200 i commensali dell’Osteria che per l’occasione sono stati serviti da camerieri d’eccezione. Hanno indossato i grembiuli rappresentanti del mondo politico, religioso e militare. Oltre al sindaco di Noto, c'era anche un cameriere ancora più particolare: il Vescovo di Noto, Mons.

Antonio Staglianò. Hanno accettato l'invito ben 11 Associazioni che hanno accettato l’invito dei Muriana: I Piccoli Fratelli, l’Anffas, la Coop. Antares, la Casa dell’Arca, il Banco Alimentare Sacro Cuore, la Coop. Beautiful, l’Associazione Nessuno Escluso, la Cta Cafeo Modica e quella di Ragusa, Casa Diana, Venere. “Voglio pubblicamente fare i complimenti a Carmelo Muriana e a tutta la sua famiglia che, non solo in questa occasione, si contraddistinguono per la grande generosità.

Abbiamo accettato con grande entusiasmo l’invito a servire ai tavoli e devo ammettere che ci siamo divertiti moltissimo insieme a tutti gli ospiti. Ben vengano queste iniziative di solidarietà che regalano qualche ora di spensieratezza a chi spesso non ne ha la possibilità”.

“Ringrazio tutte le personalità che hanno accettato il nostro invito – dichiara Carmelo Muriana – come ogni anno si sono subito mostrate disponibili a passare la serata con noi. Insieme alla mia famiglia abbiamo voluto invitare tanti amici a cena per festeggiare con loro l’imminente arrivo del Natale e trascorrere una serata spensierata”.