Cronaca Ragusa

Ragusa: maniaco sessuale, perseguitava bambine, arrestato

Si masturbava davanti alle sue vittime

Ragusa - La polizia ha arrestato Sergio Firrincieli, nato a Ragusa, 25 anni, in seguito della misura cautelare applicata dal GIP presso il Tribunale di Ragusa, su richiesta della Procura della Repubblica per il reato di corruzione di minorenne, ovvero per aver compiuto atti sessuali in presenza di minori sotto i 14 anni, con l’aggravante di aver compiuto i fatti in orario notturno ed in luoghi isolati.

Le indagini hanno avuto inizio ad agosto a seguito di una denuncia presentata da parte di alcune ragazze, oltre 15.  In passato era stato denunciato per atti osceni e per questi fatti era stato colpito dall’avviso orale del Questore di Ragusa. Tra le prescrizioni non doveva commettere ulteriori reati e mantenere una condotta irreprensibile. Nonostante tutto due giorni fa veniva nuovamente denunciato in quanto aveva seguito due donne, in questo caso maggiorenni, al fine sempre di masturbarsi.
Una volta individuato il maniaco seriale è stato possibile farlo riconoscere da oltre una decina di ragazze di ogni età.

Il caso più grave è stato commesso ai danni di due minori di anni 14, pertanto la normativa ha permesso l’applicazione di una misura cautelare nei suoi confronti.
In quella occasione il maniaco aveva “puntato” le due prede in pieno centro storico a Ragusa. Percorrendo Via Roma dopo una breve sosta in Piazza San Giovanni, Firrincieli ha seguito le due bambine fino a raggiungerle. Non appena si è accorto di essere osservato dalle minori si è messo in posizione tale da farle assistere al proprio atto di autoerotismo cioè alla masturbazione.

La condotta criminale di Firrincieli è stata messa in atto decine di volte ed il modus operandi era sempre lo stesso: frequentare luoghi di ritrovo di giovanissimi, puntare due o più ragazze molto giovani, seguirle fino a quando le vittime si trovavano in luoghi meno affollati, abbassare i pantaloni e iniziare la masturbazione al fine di fare assistere le vittime. In alcuni casi il Firrincieli, per non far scappare le vittime, le ha costrette con forza all’interno di veicoli a loro in uso, proprio ai danni di tre ragazzine che si erano rifugiate all’interno di una minicar. In un’altra occasione, all’interno di un fast food si sedeva di fronte ad alcune bambine intente a mangiare un panino e si masturbava fissandole. L'uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.
 

polizia di ragusa arresta maniaco from Irene Savasta on Vimeo.