Attualità Catania

Giurisprudenza a Catania, unica facoltà eccellente del sud

Il resto degli Atenei premiati è nel Nord Italia

Catania - Il sud resta ancora troppo indietro rispetto alle università del Nord ma almeno c'è un'eccellenza siciliana: la facoltà di giurisprudenza di Catania. La sostanza rimane sempre quella: l’Italia degli atenei continua a viaggiare a due velocità, con un Sud che fatica a emergere e il Settentrione che prende il largo, ma almeno ci si consola con qualche punta di diamante, anche se ovviamente tutto ciò non può e non deve bastare.

A confermarlo è l’elenco dei Dipartimenti di eccellenza che il ministero dell’Istruzione che, dopo un’attenta procedura, ha deciso di premiare con oltre 1 miliardo di euro di finanziamenti (spalmati nel quinquennio 2018-2022 - 271 milioni ogni anno - come previsto dalla Legge di Bilancio 2017), i dipartimenti che rappresentano l'eccellenza, ovvero quelli considerati Top secondo Miur e Anvur.

Sono 180 i selezionati e 106 (60%) sono al nord, 49 al Centro e 25 al Sud. Coerenza e fattibilità: questi i due parametri fondamentali in base ai quali l’Anvur – l’Agenzia Nazionale per la Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca - ha scelto le idee da finanziare. Un punteggio a cui è stato aggiunto il cosiddetto ISPD (Indicatore Standardizzato della Performance Dipartimentale).

La facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Catania è al primo posto nell'area "Scienze giuridiche". E al secondo posto si piazza il "gemello" dell’università di Palermo. Ma è tutto il podio a essere monopolizzato da atenei del meridione, visto che al terzo posto c’è il dipartimento di Giurisprudenza ed Economia dell’università "Mediterranea" di Reggio Calabria.