Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Venerdì 22 Agosto 2014 - Aggiornato 22/08/2014 12:24 - Online: 290 - Visite: 17362006

06/12/2009 09:49

Notizia letta: 10456 volte

Se Piero Guccione dipinge Italo

Se Piero Guccione dipinge Italo Se Piero Guccione dipinge Italo Se Piero Guccione dipinge Italo

Scicli - Ragusanews.com vi offre in anteprima la foto del quadro che Piero Guccione ha realizzato per la mostra natalizia del Movimento culturale Vitaliano Brancati dedicata interamente a Italo Barocco Charlie, il cane mascotte di via Mormina Penna.

 

"Le due facce del barocco" è il titolo del pastello di Guccione, cm 20x25, in cui il pittore delle marine e dei carrubi decide di giustapporre una foto di Italo a un mascherone del barocco di Scicli.

Il titolo del quadro campeggia nella parte centrale del pastello.

 

Più di 20 pittori da ogni parte della Sicilia partecipano all'evento, per rendere "Omaggio a Italo".  Ognuno presenta un'opera unica (pastelli, oli, disegni o a tecnica mista).

 

Tra i nomi più noti: Guccione, Polizzi, Candiano, Alvarez, Iudice, Sarnari, Paolino, Lissandrello, Chessari, Tranchino.

L'iniziativa è la prosecuzione ideale della campagna di lotta al randagismo iniziata in luglio ad opera del Brancati e finanziata grazie a una litografia.

 

Il ritratto di Ninni Sacco: Italo rannicchiato, su un foglio di giornale, che parla di lui

 

Italo ritratto da Ilde Barone

Redazione

Commenta la news

  • 22

    08/12/2009 09:48

    GLI SCOMUNICATI

    cittadino di quel paese

    la comunicazione su questo giornale assume toni spesso esasperati. Chi modera, con bonomia lascia passare. Alcune persone nei commenti non fanno comunicazione adeguata alla moderazione che giornale cerca da qualche mese di darsi. Le posizioni del loro sostenere sono spesso urtanti per presunzione quando non affensive. C'è chi raccoglie chiari dissenzi in tutti i commenti e su tutti gli argomenti per la cattiveria sua propria e l'insistenza petulante, ma con la faccia "stagnata" continua a "riminari a ricotta". I suoi scritti non sono comunicati, sono scomunicati!

  • 21

    08/12/2009 01:52

    PER DA LONTANO

    Iago

    Esimio, aspettavamo da tempo il suo placet, grazie per il benefico consenso, di cui noi le siamo infinitamente grati, che ci permette così di parlare di Piero Guccione con animo sereno senza l’intimo timore di commettere peccato. Ma dico, si rende conto di quello che scrive? Si permette di accusare gli altri di saccenza, arroganza e presunzione quando le sue parole grondano, oltre tutte le tre cose insieme, una supponenza stomachevole, tipica di chi crede di essere l’unico conoscitore di un sapere che lo rende migliore degli altri. Come a dire: “io lo conosco voi no, quindi io sono autorizzato a parlarne mentre voi non ne siete all’altezza”. Trovo più indecoroso questo atteggiamento piuttosto che i commenti, anche sopra le riga, che ci si scambia qui. Nessuno si è permesso di tirare in ballo le sue qualità personali, cosa che invece lei ha fatto. Un artista si valuta per quello che produce, non per le sue qualità umane. Prenda esempio lei.

  • 20

    07/12/2009 23:22

    PER U.L.

    Iago

    non vedo dove scorge l'insulto, ho solo criticato (argomentando) cosa e come scrive. Se le chiedo di smettere di pubblicare le cose che scrive è solo perchè credo che già la situazione della cultura italiana e di chi frequenta questo sito sia abbastanza drammatica senza il contributo peggiorativo della sua "opera". mi creda, lo dico soprattutto per lei, smetta di credersi uno scrittore, prima se ne renderà conto meglio sarà per lei e per tutti quelli che la credono tale. la mia è una campagna a tutela della buona scrittura.

  • 19

    07/12/2009 21:16

    GLI INSULTI,

    Un Uomo libero.

    ripeto, li rimando al mittente. Lei è solo un provocatore al quale non si deve neppure la carità di una risposta. Lasci stare, non peerda tempo con me. Non scalfisce neppure per un attimo la mia calma olimpica.

  • 18

    07/12/2009 20:05

    FATE I BUONI!

    da lontano

    Sull’opera del maestro Guccione, vi consento ogni opinione personale, anche se la critica d’arte unanimemente ne canta i meriti.  Voglio solo farvi notare un aspetto. In questo saettare di insulti di ragionieri tutto-sapere, arroganza diffusa condita da saccente presunzione … ma … conoscete di persona il pittore? Vi siete mai accorti quanto è distante dal vostro indecoroso presentare? Prendetelo a modello, non come pittore (non ne sareste capaci), quanto come gentilezza del fare e bontà in ogni pensiero … mi fermo a questo punto, perché qualcuno non merita progresso alla propria coscienza.

  • 17

    07/12/2009 17:32

    CHIACCHIERE DA CORTILE

    Di tutte queste "malechiacchiere" da cortile, voi pensate che all'interessato (mi riferisco a ITALO) gli frega qualcosa????????????????????MAh!!!!!!!!!!!!!!!!I cani siete voi!!!!!!Italo è il MIGLIORE di tutti gli Sciclitani

  • 16

    07/12/2009 16:47

    PER UOMO LIBERO

    Iago

    gentile signore, io non critico gli uomini liberi, non critico lei come uomo, non la conosco personalmente e immagino non mi capiterà di conoscerla in futuro, io critico la sua prosa e la sua pochezza letteraria. Io critico quello che so di poter criticare. In quanto a Guccione, è già presente da molti anni sui più importanti testi di arte contemporanea, il che ne fa, se non per lei, per la maggioranza dei critici esistenti, uno degli artisti figurativi più importanti di questo e dell'altro secolo appena trascorso. Di lei, non so cosa rimarrà. In quanto alle accuse di lecchinaggio che mi rivolge, le assicuro che è una pratica a me assolutamente estranea. non vedo tra l'altro che beneficio potrei trarne visto il mio assoluto anonimato. le rinnovo l'invito: smetta di scrivere, a nome dell'umanità, non ce ne è bisogno.

  • 15

    07/12/2009 15:35

    GLI IDIOTI E LA LIBERTà

    Un Uomo libero.

    Gli idioti amano scrivere di cose che non conoscono. Criticano gli uomini liberi perché loro non lo saranno mai.Si consolano di essere  mediocri perché nella loro mediocrità non sanno leggere oltre il proprio naso.Guccione è un artista. Non è, però, fra gli artisti più importanti del secolo scorso nè di questo secolo. Rassegnatevi.I lecchini sanno solo esprimere contumelie quando sono a corto di argomentazioni serie.Le contumelie non mi sfiorano. Le rimando al mittente.

  • 14

    07/12/2009 14:43

    IAGO, MA COME SI PERMETTE !!!!

    Iago sostenitore

    ripeto! ma dico, sig. Iago, è impazzito? Dire questo, ...  fare queste considerazioni sulla prosa del personaggio principe del sito? Un Uomo Libero è intoccabile, il pregio del giornale. Forse lei da poco tempo consulta il sito e non conosce il sodalizio del trinomio. Uno manca da un po' ... e quando appare è con la coda tra le gambe.

  • 13

    07/12/2009 14:12

    QUASI TUTTI I COMMENTI

    Romana

    contengono insulti. Vi state offendendo l'uno con l'altro mentre questo cane serafico è al di sopra di tutti voi.

  • 12

    07/12/2009 13:57

    PER ANONIMO

    Iago

    ammetto l'errore, le cose morte, come il latino, mi hanno sempre interessato poco. lei probabilmente è un professionista del latino da sagrestia (o sacrestia, se vogliamo essere più dotti). ma mi dica, pedante idiota, cos'altro avrei copiato?

  • 11

    07/12/2009 13:26

    fatina

    E' veramente molto bravo questo artista..

  • 10

    07/12/2009 13:18

    FATTI U NOMI E ...

    V. Sgarbo

    Non sei un moderatore. Sei soltanto un leccaculo venduto. Sarò pure libero di criticare questi imbrattatele ed il Brancati ?

  • 9

    07/12/2009 11:42

    ...

    ,

    ma chi ha deciso il nome italo??brutto e mi sa di fascio...

  • 8

    07/12/2009 10:41

    IAGO

    in latino si scriverebbe ad matulam, all'accusativo dovevi declinarloma questo non lo potevi copiare e sei andato a braccio cadendo come un porro sull'errore da dilettante

  • 7

    07/12/2009 10:19

    MA QUALE UOMO LIBERO!

    artfan

    Sarei curioso di conoscere fisicamente questo "finto" Uomo Libero. Non è perché la democrazia implichi la libertà di espressione cotanto uomo finto può permettersi di affermare una serie di stronzate!Ma il mio pensiero va soprattutto al proprietario del blog. Non capisco come mai continui a postare i commenti di questa stupidissima persona.Come è scritto in qualche commento precedente, anche per me questo persona è libera solo in questo blog nella realtà sarà la prima vera persona complessata!Uomo libero, non tirare in ballo persone che fanno parte di un circuito nel quale tu non potresti mai far parte. L'arte non fa per te. Tu non sei arte!

  • 6

    07/12/2009 09:39

    UOMO LIBERO

    Iago

    A Un Uomo Libero piace criticare il lavoro degli altri e non sopporta che si critichi il suo (vedi il giudizio da me postato sul suo scritto su Lighea e la sua infantile reazione). Caro Uomo Libero, prima di parlare "ad matula", sappia (ma immagino lo saprà) che Piero Guccione è conosciuto in buona parte del mondo, suoi lavori sono esposti al museo d'arte moderna di New York, ha esposto nelle più prestigiose gallerie d'europa ed è apprezzato e riconosciuto ben al di là della ristretta cerchia di "Sgarbi". Ma la cosa che lei non capirà mai è che Piero Guccione è un artista, inteso nel significato alto e assoluto che questa parola ha. Lei è solo un dilettante che può scrivere le sue baggianate solo su questo sito, e dovrebbe avere la decenza di parlare solo di imbrattatele e imbrattacarte del suo stesso livello. Vada in giro per il mondo, si diverta, si goda il tempo libero che ha e soprattutto la smetta di scrivere, mi creda, il mondo non sente il bisogno della sua mediocre "opera".

  • 5

    06/12/2009 23:18

    NON CAPISCO QUESTA PERSONA

    uno giusto.

    Signor Uomo Libero, non capisco perché deve commentare continuamente ciò che viene scritto dagli altri. Se e a lei non piace quello che viene scritto dagli altri se lo tenga per sé.Piuttosto io penso che lei riesce a commentare negativamente solo attraverso il blog, nella realtà penso proprio che lei non abbia i coglioni di affermare quanto scrive su ScicliNews. Meglio nascondersi dietro ad uno pseudonimo piuttosto che farsi criticare davanti. Vero?

  • 4

    06/12/2009 22:56

    BOOM!

    Un Uomo libero.

    Gli artisti dall'Ottocento in poi...non facciamo ridere i polli! Capisco l'amor patrio, Guccione è appena conosciuto fuori dalla cerchia di Sgarbi. Rassegnamoci.arà!

  • 3

    06/12/2009 22:25

    CARO ITALO

    SENZA PAROLE  SEMBRANO SURREALI...........LA FIGURA PARLA  DA SE.BELLA INIZIATIVA!!!!!!!!!!!!!!

  • 2

    06/12/2009 21:21

    SOLO UN PENSIERO

    a.

    Non volendo assolutamente esprimere giudizi sull'opera e sull'artista, che per me rimane uno dei più grandi dall'Ottocento in poi, e che da solo, mi fa sentire orgoglioso di essere sciclitano, una sensazione che mi dà questo quadro è di una sottile, tacita simbiosi tra l' espressione sarcastica e per certi aspetti demoniaca della maschera barocca e la serenità e la rassegnazione del cane, non per niente posto ai piedi della maschera. Sembra quasi una analogia con la cuccia di Italo posta ai piedi del Palazzo del Municipio, come sembra pure una metafora della meschina rassegnazione della città nei confronti di una esasperata prevaricazione della politica locale sui reali problemi dei cittadini. Speriamo che anche la cultura a Scicli non tramonti e non si riempia di ... quant'altro... 

  • 1

    06/12/2009 20:49

    SE NON è UN COLLAGE, è NOTEVOLE !

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.