Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Domenica 31 Agosto 2014 - Aggiornato 31/08/2014 08:40 - Online: 314 - Visite: 17558394

07/10/2010 22:36

Notizia letta: 6694 volte

Lavoratori Consorzio Universitario, se ne occupa la giustizia ordinaria

Ricorso rigettato

Ragusa - E' finita sostanzialmente in parità la causa davanti al Giudice del Lavoro del Tribunale tra i 22 lavoratori che non hanno presentato la domanda per la selezione pubblica per la assunzione a tempo indeterminato ed il Consorzio Universitario.

Il giudice Gaetano Di Martino, infatti, sciogliendo la riserva del 16 settembre scorso, ha rigettato il ricorso d'urgenza dei lavoratori, rinviando la decisione del merito al giudizio ordinario. Con l'articolo 700 (procedura d'urgenza) i lavoratori hanno chiesto la reimmissione in servizio al Consorzio Universitario (il contratto a tempo determinato è scaduto lo scorso 31 luglio). Il giudice, respingendo il ricorso d'urgenza, ha affermato che il "Periculum in mora" e, cioè, il pericolo che nel tempo intercorrente fra ricorso e discussione sul merito dello stesso possano intervenire fatti irreparabili che impedirebbero l'applicazione di un eventuale giudizio favorevole al ricorso, non può essere ritenuto "in re ipsa", ovvero "in se stesso", nemmeno nella ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro.

Quanto al "fumus boni iuris", in italiano "parvenza di buon diritto", il giudice osserva che, qualora dovesse risultare che il Consorzio ha natura pubblicistica, resterebbe preclusa la conversione del rapporto a tempo indeterminato anche in caso di accertata illegitimità della previsione del termine per effetto dell'articolo 36, comma 5° del dl 165 del 2001.

Si ha "fumus boni iuris" quando vi è la possibilità che il diritto vantato esista in concreto. Sono le due condizioni necessarie affinché nei ricorsi civili, ex articolo 700 del codice di procedura civile, venga concesso un provvedimento cautelare e cioè un provvedimento che, ancor prima della discussione del ricorso, sospenda provvisoriamente l'atto contestato. "Il provvedimento non ci è stato ancora notificato - afferma il vice presidente del Consorzio, Gianni Battaglia - appena arriveranno gli atti, convocherò il Cda.

Noi abbiamo tentato in tutti i modi di evitare la vertenza giudiziaria, dichiarandoci disponibili alla riapertura dei termini per la selezione pubblica per le assunzioni. Adesso non posso che prendere atto della decisione del giudice".

Telenova

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.