Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Sabato 25 Ottobre 2014 - Aggiornato 25/10/2014 13:17 - Online: 326 - Visite: 18945572

04/04/2011 16:00

Notizia letta: 9558 volte

Droga e armi, 19 arresti, tre i vittoriesi coinvolti

Operazione Coast to Coast

Droga e armi, 19 arresti, tre i vittoriesi coinvolti Droga e armi, 19 arresti, tre i vittoriesi coinvolti Droga e armi, 19 arresti, tre i vittoriesi coinvolti Droga e armi, 19 arresti, tre i vittoriesi coinvolti

Vittoria - 19 ordini di custodia cautelare sono stati eseguiti stamattina, a partire dalle prime ore dell'alba, da novanta Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa con il supporto dei militari dei Nuclei Cinofili di Nicolosi (CT) e Palermo e del 12° Nucleo Elicotteri di Catania


I destinatari delle ordinanze sono ritenuti responsabili a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, acquisto, detenzione e trasporto di armi e munizioni, immigrazione clandestina, furto e ricettazione. 

I provvedimenti sono stati eseguiti sia nei confronti di soggetti a piede libero che a carico di altri attualmente detenuti e hanno interessato le Province di Ragusa, Palermo, Siracusa, Agrigento, Cagliari e Torino. 

Le misure restrittive, eseguite a carico di 15 cittadini tunisini e 4 italiani, giungono al termine di una complessa e articolata attività investigativa condotta dai Carabinieri di Vittoria a partire dal mese di febbraio 2008.

L’operazione è stata denominata “COAST TO COAST” ed ha permesso di sdradicare una associazione criminale i cui promotori, per la prima volta, sono cittadini extracomunitari di nazionalità tunisina.

Questi ultimi si rifornivano di sostanza stupefacente, prevalentemente hashish e cocaina, ma anche di munizioni, tramite corrieri di varia nazionalità straniera (tra loro tunisini ma anche due polacchi), da un soggetto palermitano di alto spessore criminale, pregiudicato per associazione mafiosa ed affiliato al mandamento di “Portanuova”. 

Una volta che lo stupefacente arrivava a Vittoria, veniva distribuito ai pusher di fiducia, tutti di nazionalità tunisina, molti dei quali clandestini, che la smerciavano in tutti i centri abitati più importanti del circondario nonché nelle zone costiere soprattutto nel periodo estivo quando la potenziale clientela aumentava esponenzialmente con l’avvio della stagione turistica. 

Tra i fornitori locali, venivano inoltre individuati alcuni vittoriesi, pregiudicati, ai quali i tunisini si rivolgevano quando avevano la necessità di ottenere alcune quantità di stupefacente in tempi più brevi (anche se in quantità minori) rispetto a quelli garantiti dal fornitore palermitano.



GLI ARRESTATI
BARRERA Nunzio, CORE Alfonso, MARINO Luigi, VESPERTINO Giovanni, 
AJEDI Hedi, BELAID Fathi, BEN MAHMOUD Nizar, BEN MEFTAH Khairi, DRIDI Hikel, DRIDI OUISSEM ben abdelhamid, HADJ Ahmed Riadh, HAZGUI Hedi, HOUIDI Samir, MAIKLAHMADI Fathi, MESSAOUDI Sami, MNASSER Wissem, RIDAN Jamel, SALEM Mohamed E SLAMA Habib, 

Nell'ambito medesima esecuzione venivano notificate due misure di obbligo di presentazione alla p.g. a C. P. A., 28enne, cittadina polacca, e a R. O. R., 31enne anch’egli cittadino polacco, pregiudicato, detenuto per altra causa in regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione ubicata a Ragusa.

 

 

 

 

 

 

 

Redazione

Commenta la news

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.