Attualità Ragusa 01/10/2011 22:46 Notizia letta: 4487 volte

Ragusa, al via i festeggiamenti in onore della Madonna del Rosario

Domani la suggestiva cerimonia della benedizione del frumento
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-10-2011/1396123450-ragusa-al-via-i-festeggiamenti-in-onore-della-madonna-del-rosario.jpg&size=667x500c0

Ragusa - La comunità dei fedeli che risiede nell’area di pertinenza della parrocchia Ecce Homo, nel centro storico di Ragusa, sta già partecipando, con devozione, alle celebrazioni e alle iniziative legate alla festa della Madonna del Rosario.


Una festa antichissima, di grande tradizione, che, dagli anni Ottanta, grazie anche alle iniziative esterne, ha conosciuto un nuovo slancio. La devozione alla Madonna del Rosario è molto sentita. Tanto è vero che, durante le giornate della festa, arrivano fedeli da ogni parte della città, soprattutto coloro che hanno le proprie radici in questo quartiere. Ieri ha preso il via il solenne novenario animato da alcune comunità parrocchiali. La santa messa è stata celebrata dal sacerdote Salvatore Cannata e animata dalla comunità San Giuseppe Artigiano. Oggi, alle 19, sarà la volta della funzione religiosa celebrata dal sacerdote Giovanni Pluchino e animata dalla comunità Santissimo Salvatore. Grande attesa, poi, per le funzioni programmate per la giornata di domani. Dopo la santa messa delle 9, si terrà un’altra celebrazione religiosa alle 11 con la supplica alla Madonna di Pompei. Domani pomeriggio, dopo la recita del Rosario alle 19, la santa messa celebrata dal sacerdote Roberto Asta e animata dalla comunità del Preziosissimo sangue a cui seguirà la suggestiva cerimonia della benedizione del frumento. Lunedì, la messa delle 19 sarà celebrata dal sacerdote Vincenzo La Porta e animata dalla comunità San Pier Giuliano Eymard.

“Alla Vergine – afferma il parroco dell’Ecce Homo, don Carmelo Leggio – vogliamo esprimere il nostro amore di figli devoti. A Lei chiediamo la materna benedizione sulla nostra parrocchia e, in particolare, sugli ammalati, sui bambini, sui giovani e sulle famiglie in difficoltà. Col suo aiuto vogliamo essere cristiani coerenti con la fede che professiamo, e come i primi cristiani, vogliamo essere un cuor solo e un’anima sola. La nostra parrocchia sia, nella città di Ragusa, un modello di unità, un esempio di carità. Solo così onoreremo Maria e saremo suoi figli devoti”.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif