Notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Ragusanews.com, notizie della provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica

Domenica 26 Ottobre 2014 - Aggiornato 26/10/2014 00:12 - Online: 255 - Visite: 18956680

05/04/2009 13:48

Notizia letta: 2387 volte

Vega Oil sarà sostituita

Vega Oil sarà sostituita

Tags

E' previsto per la fine di giugno l’arrivo della «Leonis», la nuova «super-petroliera» che sostituirà, dopo 21 anni di attività estrattiva, la «Vega Oil», la petroliera che ha fatto da deposito galleggiante alla piattaforma «Vega Alfa», a 11 miglia dalle coste iblee.

UniCredit Corporate Banking ha perfezionato con Cem, consorzio composto da societa' siciliane operanti nella navalmeccanica, un'operazione finanziaria a supporto dell'acquisizione e la successiva trasformazione in unita' di stoccaggio galleggiante della nave Oil Tanker Leonis, gia' di proprieta' della Fratelli D'Amico Armatori. In qualita' di arranger e sole book runner, la banca corporate del gruppo UniCredit ha infatti organizzato una doppia linea di credito, del valore complessivo di 34,4 milioni di euro, cosi' strutturata: la prima, dell'importo di 26,1 milioni e con scadenza decennale, destinata all'acquisizione dell'unita' navale in oggetto. La seconda, di 8,3 milioni e della durata di 5 anni, finalizzata a coprire i lavori di trasformazione della ''Leonis''.

La nave dovra' infatti essere convertita in unita' FSO (Floating Storage Off-loading unit) destinata allo stoccaggio temporaneo di petrolio greggio.

A lavori ultimati l'unita' verra' noleggiata a Edison, in base ad accordi pluriennali gia' siglati, e ancorata presso il giacimento ''Campo Vega'', sito nel Canale di Sicilia, in sostituzione della precedente unita' ''Vega Oil'' dismessa nel giugno 2008.

Asca

Commenta la news

  • 5

    07/04/2009 15:42

    SIGNORI DELL'ORO NERO

    wabaa

    non avete capito una mazza... la classe politica del nostro paese nn centra una mazza! il petrolio va estratto se e solo se conviene alle compagnie farlo! e nn veniamo poi a parlare di chiusure minerarie ehhehehe in sicilia se ne sono fatte anche molte ma con moltaaaaaa lentezza!! e il ripristino delle aree colpite c'è stato anche seee... quindi nn parliamo di politici il mondo del petrolio è fatto di veri e reali uomini non certo di politicanti!!!!

  • 4

    06/04/2009 21:34

    E' COME CERCARE L'AGO NEL PAGLIAIO.

    delfino

    Tutta la Sicilia (on/oof shore) produce c.a 25.000 Boe di olio greggio. e non basta neanche a coprire il 3,5% dei nostri consumi. Chi volete che si interessi a ridurre il costo della benzina?

  • 3

    06/04/2009 18:57

    RISPOSTA A GIXO

    DANIEL

    CARO GIXO CONCORDO PIENAMENTE COL TUO POST. E' VERO ABBIAMO CAMBIATO CLASSI POLITICHO TANTE VOLTE E NON E' MAI CAMBIATO NULLA. MA E' VERO ANCHE CHE GIRANO LE P.......E A PAGARE LA BENZINA UN BOTTO DI SOLDI, QUANDO LA ESTRAGGONO DAL NOSTRO MARE. QUINDI, NON SOLO DOBBIANO TOLLERARE L'INQUINAMENTO ( INEVITABILE ) CAUSATO DALLE TRIVELLAZIONI E C'E' SEMPRE IL RISCHIO CHE QUALCHE CISTERNA SI DANNEGGI RIVERSANDO PETROLIO CHE POI ANDRA' A DIRTUGGERE LE NOSTRE COSTE; MA DOBBIAMO ANCHE PAGARE UN BOTTO PER FARE IL PIENO NELLE NOSTRE AUTO.... COME SI SUOL DIRE: CURNUTI E 'MAZZIATI  

  • 2

    06/04/2009 09:03

    gixo

    caro ric, abbiamo cambiato classe politica non sò quante volte negli ultimi anni, tutti che promettevano la riduzione delle accise sui prodotti petroliferi, ma nessuno che dopo la campagna politica abbia riaffrontato la cosa.... quindi mi spiace dirlo ma nessuno farà mai qualcosa per la nosta provincia......

  • 1

    05/04/2009 20:15

    DA 21 ANNI DIAMO PETROLIO ALL'ITALIA...

    ric

    ...in cambio di calci in culo. La provincia ricca di petrolio è quella che paga la benzina al prezzo più alto. Forse una nuova classe politica sarebbe auspicabile.

Per poter commentare i post devi essere registrato al sito di Ragusanews.com
Se sei già nostro utente esegui il Login nel form sottostante oppure registrati ora se non sei ancora registrato.
Se non ricordi più le tue credenziali di accesso clicca su recupera password.

La redazione di Ragusanews.com non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Ragusanews.com comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.