Il Sito utilizza cookies per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione.. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Autorizzo   -   Cookie Policy
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1513267750-4-.gif
Notizie Provincia di Ragusa e di Sicilia: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Pozzallo, Ispica
Domenica 17 Dicembre 2017 | Aggiornato 17/12/2017 17:57 | Online:810 | Visite:56448460
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1513267779-4-.gif

Guestbook di RagusaNews

Lascia il tuo messaggio >>

PEOUUCIZ2


di seguito le nibloi gesta dei fedeli di pennavaria:4 novembre 1920: a ragusa le squadre nazional-combattentistiche di filippo pennavaria assaltano il municipio amministrato dai socialisti. lo stesso giorno a comiso il raduno organizzato dalla lega di miglioramento e8 turbato dall'attacco di nazionalisti, fascisti e guardie regie. rimangono uccisi i socialisti biagio gentile e salvatore la scala, l'anziana signora corallo e la bimba nunziata scipione.30 dicembre 1920: a scicli viene bastonato il sindaco socialista.29 gennaio 1921: a vittoria gli ex combattenti organizzati da filippo pennavaria, i fascisti di totf2 giurato e i mafiosi del clan dei caprai assaltano le sedi socialiste, uccidendo il consigliere comunale giuseppe campagna.16 marzo 1921: il comune di comiso viene espugnato dalla squadra d'azione capitano bocchieri, guidata da totf2 giurato, costringendo alle dimissioni il sindaco, allontanato con la forza dalla citte0.19 marzo 1921: le camicie nere assaltano il municipio di vittoria, obbligando il sindaco salvatore mole8 alle dimissioni e lo bandiscono dalla citte0.7 aprile 1921: a scicli vengono saccheggiate e incendiate la chiesa metodista e la lega contadina.9-10 aprile 1921: a ragusa a p.za s.giovanni gli squadristi di filippo pennavaria attaccano a colpi di pistola una manifestazione socialista cui prende parte l'onorevole vacirca, provocando la morte di rosario occhipinti, carmelo vitale e rosario guerrieri. l'indomani giungono in citte0 i fascisti di comiso e vittoria che occupano il municipio, invadono e devastano le sezioni delle leghe, della camera del lavoro e del psi.18-19 aprile 1921: a modica occupazione del municipio e distruzione della camera del lavoro. costretti alle dimissioni gli amministratori socialisti. assalita l'abitazione del deputato socialista vacirca, bandito dalla citte0.29 maggio 1921: a modica una squadra di camicie nere apre il fuoco contro un migliaio di lavoratori radunatisi per un comizio di protesta contro le violenze nelle elezioni amministrativa: rimangono uccisi 6 manifestanti ( i socialisti vincenzo carulli, agostino civelli, raffaele ferrisi, rosario liuzzo, e gli anarchici carmelo pollara ecarmelo vacirca).18 giugno 1921: a modica assassinato dagli squadristi il bracciante socialista angeli ficili.9 aprile 1922: a ragusa, in occasione dell'eccidio di ragusa dell'anno precedente, la piazza umberto i e8 presidiata dagli uomini di pennavaria che impediscono ogni commemorazione delle tre vittime.1 maggio 1922: a vittoria gli squadristi, dopo avere ucciso a revolverate il giovane comunista orazio sortino, incendiano le sezioni della camera del lavoro e del partito comunista.4 settembre 1922: espugnate le leghe contadine di ragusa, bruciati in piazza archivi ed arredi.30 ottobre 1922: a scicli il municipio viene occupato dalle camicie nere.( da “squadristi” di franzinelli, mondadori 2003)

Postato da: ICdEAa9pY il: 13/05/2014

Vacanze a Sampieri


gentile redazione, a settembre abbiamo fatto delle bellissime vacanze in sicilia, con dieci giorni al mare a sampieri. ci abbiamo lasciato il cuore! il posto è bellissimo: il lungomare con le case bianche e la piazza davanti al mare dai colori sorprendenti, diversi ad ogni ora del giorno, la lunga spiaggia selvaggia (purtroppo teatro, pochi giorni dopo la nostra partenza, del tragico sbarco), la fresca pineta retrostante..... e la gente! eravamo in affitto e facevamo la spesa tutti i giorni e abbiamo incontrato tutte persone cordiali, corrette, disponibili, generose. e' stata quindi davvero una bella esperienza anche dal punto di vista umano. in particolare vogliamo qui ringraziare e salutare concetta e giovanni, lei titolare del negozio ma.gi.ca. pesca sul lungomare e lui del chiosco a pochi metri. erano un punto di riferimento per tutti, grazie alla loro disponibilità e generosità: ricordiamo un numeroso gruppo di disabili con accompagnatori (una ventina in totale) che avevano esigenze fisiologiche e loro li hanno invitati tutti, con un sorriso, a servirsi dei loro servizi, senza che consumassero nulla. non la finivano più di ringraziare! le sedie davanti ai loro negozi erano un punto di incontro, dove ci si conosceva, si facevano quattro chiacchere, ci si scambiavano esperienze, consigli, ricette, risate. sampieri è un piccolo paradiso! volendo trovare il pelo nell'uovo, come suggerimenti per renderla ancora più accogliente, andrebbe fatto un maggior controllo ai “furbi” che passano in auto sulla piazza e lungomare limitrofo, che sono zona pedonale, andrebbe curata maggiormente la raccolta differenziata e andrebbero messi a disposizione alcuni bagni pubblici. ma la cosa più importante è conservarla! conservare la spiaggia, la pineta, le piccole case bianche, le stradine, gli scorci suggestivi, per far sì che sampieri rimanga una cartolina di armonia. arrivederci!

Postato da: Gabriella e Mirco (Cernusco S/N -MI) il: 12/10/2013

perdita marina di modica


salve. risiedo a marina di modica nel periodo estivo. e da un paio d'anni a questa parte noto che ,finita la stagione estiva si forma nei pressi del villaggio puccia ,un perdita d'acqua non indifferente, che il più delle volte costringe a chi decide di "avventurarsi" a cambiare strada. oggi cosi 2/10/13, notando per l'ennesima volta che dopo un mese la perdita continuava a persistere ,io ed il mio ragazzo abbiamo deciso di contattare il comune di modica, sperando in una risposta tempestiva, ci siamo ritrovati invece totalmente ignorati ,nessuno ha risposto addirittura il telefono dell'ufficio manutenzione risultava inesistente . abbiamo allora deciso di contattare i vigili urbani ,ancora niente nessuna risposta. quasi arresi ci siamo recati nella caserma dei carabinieri del posto, li abbiamo trovati per un soffio, erano di fretta e quindi al volo ci hanno chiesto qual era il problema ,ci hanno assicurato che avrebbero riferito a chi di competenza. nei prossimi giorni comunque ci recheremo in comune di persona sperando di trovare qualcuno almeno li che non ci liquidi con due parole. cosi non si andrà mai avanti, l'indifferenza non porta da nessuna parte. grazie.

Postato da: b.i il: 02/10/2013

Pulizia Spiaggia Spinasanta


buongiorno, vorrei segnalare, ma penso lo sappiate già, che la spiaggia di spinasanta non viene pulita da non so quanto tempo. dopo l'installazione dei frangiflutti infatti nessuna attività di pulizia è stata fatta. alghe (presumo per via del posizionamento dei frangiflutti) e rifiuti di ogni genere (dovuti anche alla presenza di questi nella sabbia trasportata come ripascimento) fanno bella mostra di se. gradirei quindi, a nome di tutti i bagnanti del lido, che il servizio di pulizia venga espletato anche qui, come avviene per la spiaggia di cava d'aliga e donnalucata.

Postato da: The King Iis nudo il: 30/07/2013

mancata pulizia parcheggio via merano


il parcheggio di via merano a donnalucata e' pieno di erbacce non essendo stato pulito neanche per la cavalcata di san giuseppe, un albero e' appassito, un altro spezzato dal forte vento dei mesi scorsi, gli altri che necessitano della potatura:possibile che nessuno degli organi predisposti si accorga di tale incuria?

Postato da: angelo il: 12/06/2013

....


la sig.ra mimosa martini, oltre che a fare interviste per il lungometraggio italo, doveva approfittare ed andare a visitare le nostre spiagge, per poi trasmettere all'italia intera la loro condizione ..... pietosa !

Postato da: SM il: 28/05/2013

unesco dentro,fuori porcile


al sindaco danno fastidio i pali per la sorveglianza perche' sono in contrasto con il barocco,ma la spazzatura disseminata in giro o uscendo dal paese da c/da san marco in direzione cava d 'aliga o da via ospedale direzione donnalucata fa parte di un altro mondo, forse per i turisti ma soprattutto per gli sciclitani che credevano nella differenziata interessa solo la loro casa in senso stretto o anche l' esterno? l'occhio vuole la sua parte ,si diceva.poi notare che i cassonetti per la differenziata vengono svuotati dai compattatori con la spazzatura gia' a bordo o i furgoncini della differenziata che perdono i sacchi per strada o che svuotano il carico differenziato nella spazzatura, mi fa pensare che c'e' solo un costo per gli sciclitani e per l'ambiente, e un beneficio solo per pochi!

Postato da: angelo B. il: 31/03/2013

Raccolta differenziata


sono un residente nel centro storico di scicli. da quando è stata avviata la raccolta differenziata stiamo rivivendo immagini che si vedevano oramai da tempo: sacchetti di spazzatura in tutta la città da sera all'indomani mattino, spazzatura sparsa per le strade a seguito della rottura dei sacchi da parte di animali, immondizia accumulata nei punti dove prima erano presenti i cassonetti, sacchi appesi ai balconi tramite ganci (pericolosi perchè ad alezza occhi!). tutto questo in nome di una morale etica che forse non serve, perchè una goccia nel mare. si dirà "meglio fare qualcosa che nulla!". e' vero, ma cosa può fare una piccola cittadina se città grandi non fanno la differenziata? se milano o roma o torino sono solo al 20% perchè ridurre un scicli ad una discarica? dico che è l'ora di parlare chiaro, di ragionare con la testa e di finirla con la stupida e testarda idea che si risolveranno i problemi del mondo con il sacrificio dei piccoli; è come dire che il problema economico dell'italia si rosolve tassando gli operai, che poi è la cosa che sta accedendo, ma che tutti noi non condividiamo.

Postato da: Thekingisnodo il: 30/04/2012

"La scuola pubblica è morta, andate in pace!"


giorno 4 novembre noi studenti dell'istituto quintino cataudella abbiamo deciso di indossare le vesti del lutto. un solo colore: il nero. il nero è entrato nelle nostre classi per simboleggiare il collasso della scuola pubblica, che giorno dopo giorno assume sempre più l'aspetto di una carcassa che, stranamente, pare non attirare l'attenzione della classe dirigente italiana. abbiamo scelto di esprimere il nostro rammarico il pomeriggio del quattro novembre, attraverso un simbolico corteo funebre con a capo una bara vuota, arca fatale del nostro futuro incerto ma anche custode di tutte le speranze degl'insegnanti o ricercatori che credono ancora di poter ottenere un posto fisso che possa garantirgli una vita stabile e sicura. ad accompagnare il corteo ci sono stati alcuni ragazzi della banda di scicli che, in modo spontaneo, hanno deciso di partecipare alla manifestazione, accompagnando, sulle note di una marcia funebre, gli studenti e i professori del nostro istituto. questo funerale simbolico, dopo aver percorso via bixio, attraversato piazza italia e la via nazionale, si è fermato davanti al comune, massima istituzione cittadina, dove, di nuovo attraverso un gesto simbolico, è stata poggiata dai ragazzi, all'ingresso del comune, la bara vuota che ha dominato la testa del corteo dall'inizio alla fine della manifestazione. questa forma di protesta non ha la presunzione di voler risolvere i problemi del nostro paese, ma intende prima di tutto smuovere le coscienze di noi sciclitani ed è stata organizzata per riuscire in qualche modo a destare la curiosità dei cittadini tutti. siamo convinti che a volte i gesti simbolici abbiano un effetto più duraturo nel tempo rispetto ad un atto violento o ad un'azione vandalica ai danni della stessa collettività. noi studenti, insieme a chi ha espresso la propria indignazione in tutte le piazze italiane , non siamo delinquenti o criminali, siamo i mattoni di questa società ed è un dovere di tutti preservare e difendere a spada tratta un bene prezioso come la scuola pubblica, colonna portente del nostro dilaniato paese e luogo in cui si formano le menti della classe dirigente di domani. giovanni padua giovanni brafa

Postato da: Giovanni Padua il: 04/11/2011

rifiuti ingombranti


spettabile redazione mi rivolgo a voi in quanto non so come sollecitare la sensibilità dell' ufficio comunale che si occupa dello smaltimento di rifiuti ingombranti!!! e' dalla metà di luglio che chiamiamo l'ufficio per chiedere il passaggio presso cava d'aliga al fine di smaltire 4 vecchi materassi, siamo alla metà di ottobre e dopo miriadi di telefonate sono stata costretta a depositare i mataressa presso il cassonetto sull'incrocio del lungo mare di cava d'aliga affinchè qualcuno degli operatori ecologici si decida a portarli via !!!! ogni volta che chiamavo ci veniva risposto di dare nome e cognome e tutti i dati relativi..... fatto per circa 20 volte e alla fine siamo stai costretti nostro malgrado a fare un gesto che non è dovuto a noi ma alla negligenza di qualcuno !!!! certi che scrivendo a voi i materassi vengano portati via ..... vi auguro una splendida giornata!

Postato da: Simona il: 17/10/2011