Sanità

Falla Manno, incontro positivo

Due buone notizie: la prima è che dopo il primo provvedimento, di riduzione dei servizi al reparto di ortopedia del Busacca, c’è stata una sostanziale marcia indietro, la seconda è che il manager ha chiesto all’Ars di impinguare i capitoli di bilancio riservati alla sanità iblea. Cordiale incontro ieri mattino nella stanza del sindaco di Scicli, in Municipio, tra il manager Fulvio Manno e Bartolomeo Falla. Era stato il sindaco a chiedere un confronto e Manno non si è sottratto. Il problema è di ordine finanziario, è tornato a spiegare il manager: quando l’Assemblea Regionale stanzierà fondi adeguati per mantenere i servizi, gli stessi saranno garantiti secondo standard. Come a dire che tocca alla deputazione regionale fare uno sforzo in più per difendere, appostando risorse economiche, i servizi sanitari iblei. Nessuna volontà di smantellare, chiudere o soffocare lentamente il Busacca di Scicli. E’ questa l’altra rassicurazione fornita dal manager, che, conti alla mano, ha spiegato le ragioni che lo hanno costretto a una parziale, e momentanea, riduzione dei servizi. L’incontro di ieri sancisce per certi aspetti una nuova fase nei rapporti tra il sindaco e il manager, in passato improntati a tensione. Bisognerà stringere i denti per il mese di agosto, ma, finiti i turni di ferie, e questa fase di riduzione delle prestazioni (per l’ortopedia la situazione è tornata per la verità allo status quo ante) in settembre il nosocomio sciclitano tornerà a funzionare a regime in tutti i suoi reparti.