Sanità

Modica: L'Udc sicura di avviare il rilancio della sanità in provincia

La sezione modicana dell’Udc è convinta che è necessario avviare una nuova stagione che possa iniziare con un rinnovamento del management dell’Ausl 7 per rilanciare la sanità in provincia e risolvere i grandi problemi strutturali nonché per sanare ferite istituzionali oramai incolmabili. Vanno giù duri i componenti la segreteria e l’esecutivo dell’Udc di Modica, nel corso di un’apposita riunione aperta ai consiglieri comunali, al consigliere provinciale Vincenzo Pitino e dell’assessore provinciale Enzo Cavallo, che hanno preso in esame la situazione della sanità iblea e dell’Ospedale Maggiore. “Il mancato rispetto da parte della Direzione Generale dell’Ausl 7 di Ragusa – è stato detto nel corso del partecipato incontro – in ordine alle più importanti questioni organizzative e strutturali che riguardano il “Maggiore” di Modica nonostante gli impegni assunti dal tavolo tecnico dal direttore generale Manno, la cronica crisi dei servizi di medicina del territorio, la totale assenza delle più elementari forme di concertazione e confronto democratico emerse nelle ultime decisioni dell’azienda, le ripetute proteste degli utenti e degli operatori, i gravi episodi di intolleranza nei confronti delle istituzioni e delle forze sociali, sono condizioni per giudicare colma la misura”. All’Udc, insomma, interessano poco o nulla le guerre personali ma moltissimo la risoluzione dei problemi e la tutela del diritto alla salute da parte dei cittadini ed utenti, così come le gravi condizioni di disagio, “cui sono costretti ad operare medici e personale paramedico, soprattutto nell’emergenza”. “Bene ha fatto – proseguono gli esponenti udiccini – il sindaco Piero Torchi ad interpretare il proprio ruolo ed a dare voce alla protesta della città. Ne condividiamo pienamente contenuti ed obiettivi”. L’Udc, a questo punto, chiede, come si diceva, il rinnovamento dei vertici dell’Ausl 7 ed invita la segreteria provinciale del partito di farsi carico della problematica ed avviare una determinata azione politica di respiro provinciale in tal senso.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif