Sanità

Mpa: per il Busacca un futuro di eccellenza

Abbiamo appreso dalla stampa regionale, che nella riunione tenutasi a Palermo per la rimodulazione della rete ospedaliera in Provincia di Ragusa, l’Ospedale Busacca di Scicli sarà probabilmente riconvertito in Presidio Territoriale per Lungodegenza e Riabilitazione.

Il tono degli articoli sembrava quasi un necrologio per l’Ospedale Busacca, come se questo dovesse essere riconvertito in deposito di merce inutile, ma noi riteniamo che non sia così, se vengono rispettati determinati passaggi.

Già nei primi mesi di quest’anno, il consigliere Provinciale Galizia ed il Consigliere Comunale Venticinque, a nome e per conto del MPA di Scicli, avevano lanciato una proposta per far rinascere a nuova vita l’Ospedale Busacca di Scicli, senza gravare sulle scarse finanze dell’Assessorato Regionale alla Sanità e, cosa ancora più importante, riuscendo a potenziare e riqualificare in senso migliorativo l’offerta di servizi primari offerti ai cittadini.

Tale proposta fu presentata direttamente all’Onorevole Rizzotto, Presidente della Commissione Sanità presso l’Assemblea Regionale Siciliana, il quale promise che sarebbe stata tenuta in debito conto al momento della rimodulazione della rete ospedaliera Provinciale.

Sembra proprio che questo, almeno in parte per ora, sia avvenuto!

E’ opportuno ribadire i punti cardine della proposta del MPA di Scicli:

1)      La creazione degli Ospedali Riuniti di Modica e Scicli.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

2)      La realizzazione di un piano di ristrutturazione generale del nosocomio sciclitano, tenendo conto di un rilancio delle attività dell’Ospedale Busacca, fermo restando le strutture necessarie per garantire i bisogni sanitari primari dei cittadini, che possiamo così sintetizzare:

a)      Istituzione di un Centro di Riabilitazione Polispecialistico Comprensoriale, in grado di fornire servizi adeguati nel campo della Riabilitazione Ortopedico-Traumatologica, della Riabilitazione Cardiologia, della Riabilitazione BroncoPneumologica, della Riabilitazione NeuroPsicoMotoria: una struttura simile non esiste nella nostra provincia e neanche in quelle vicine, per cui si avrebbe un bacino di utenza tale da garantirne non solo la sopravvivenza, ma anche lo sviluppo futuro. In quest’ambito, trova posto a pieni titolo l’Unità Operativa per pazienti in stato di minima coscienza, istituzione già approvata all’unanimità dalla Assemblea Regionale Siciliana;

b)      Trasferimento del Reparto di Geriatria da Modica a Scicli, dove grazie alla struttura orizzontale e non verticale del nosocomio, sarebbe più agevole garantire una assistenza qualitativamente superiore ai ricoverati;

c)      Istituzione di un reparto di Chirurgia d’Urgenza e Pronto Soccorso, con almeno 6 posti letto, per garantire un servizio efficace ed efficiente di primo soccorso 24 ore su 24;

d)      Potenziamento delle attrezzature di diagnostica per immagini, con l’acquisto di una apparecchiatura T.A.C. e di una apparecchio per la Risonanza Magnetica Nucleare, e l’ammodernamento delle attrezzature esistenti;

e)      Potenziamento dell’attuale pressoché inesistente Servizio di Cardiologia, con la realizzazione di un Ambulatorio di Cardiologia , che garantisca un servizio di almeno 12 ore al giorno;

f)        Istituzione di un Servizio di Oculistica, funzionante tutti i giorni dalle ore 8,00 alle ore 14,00;

g)      Istituzione di un Servizio di Otorinolaringoiatria, funzionante tutti i giorni dalle ore 8,00 alle ore 14,00;

h)      Adeguamento del Servizio Dialisi, in modo da consentire agli Sciclitani di poter usufruire direttamente di detto servizio, senza essere costretti a fastidiose e disagevoli trasferte;

i)        Attenzionare in modo particolare i servizi per gli anziani, onde evitare che debbano essere trasferiti da un ospedale all’altro;

j)        Incrementare le attività di patologia clinica, operando un funzionale adeguamento delle strutture e del personale;

k)      Istituzione di bus-navetta, che consentano il trasporto dei parenti che vogliono recarsi in visita ai congiunti ricoverati, sia da Modica verso Scicli, che da Scicli verso Modica.

Come detto all’inizio, questi sono i criteri da adottare per far si che l’Ospedale Busacca non sia più un “peso” per la Sanità Provinciale e Regionale, ma consentirà invece, nel pieno rispetto dell’ATTO DI INDIRIZZO PER LA POLITICA SANITARIA DEL TRIENNIO 2007-2009 E PER L’AGGIORNAMENTO DEL PIANO SANITARIO REGIONALE, emanato dall’Assessore Prof. Lagalla, in base al quale si deve operare la:

  • riduzione (entro il 31.12.07) dei P.L. per acuti, in coerenza con gli standard nazionali di riferimento (4,5 P.L./1000 ab.) e tenuto conto, sulla base di dati oggettivi, delle prevalenti esigenze assistenziali del SSR;
  • riconversione di una quota-parte dei P.L. a favore degli interventi sanitari di riabilitazione e di lungodegenza;
  • revisione delle modalità di utilizzo dei P.L. in DAY-HOSPITAL, con particolare riferimento alla tariffazione delle prestazioni, all’appropriatezza delle stesse, al numero dei rientri e all’indice occupazionale dei posti;
  • partecipazione attiva dell’ospedalità pubblica al soddisfacimento dei bisogni ambulatoriali dell’utenza.

Se a ciò si aggiunge che quanto proposto dall’MPA di Scicli non comporta aggravio di spesa a carico del Servizio Sanitario Regionale, ma può essere ottenuto con una rimodulazione ragionata dei finanziamenti esistenti a favore dell’Ospedale Busacca, si capisce come venga rispettato in pieno l’Atto di indirizzo dell’Assessore Regionale.

Sarà comunque preciso e precipuo dovere del Consigliere Provinciale Galizia e dei Consiglieri Comunali Aquilino e Venticinque, e dell’ MPA tutto, vigilare costantemente affinché quanto sopra esposto venga attuato nel miglior modo possibile, nell’interesse dei cittadini non solo di Scicli, ma di tutta la Provincia ed oltre, al fine di garantire loro un diritto sacrosanto primario del vivere civile:                                                                          IL DIRITTO ALLA SALUTE!

 

Scicli li, 23 Novembre 2007

MPA SCICLI      

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif