Sanità

On. Ragusa: Se Busacca depotenziato mi dimetto dall'Udc

“Se il Busacca dovesse essere depotenziato mi dimetterò dall’Udc”. Parole forti quelle usate dal deputato regionale Orazio Ragusa in occasione della conferenza stampa congiunta indetta con l’on. Peppe Drago a Scicli sui presunti tagli all’ospedale. “Scicli è stata attraversata da una ridda di voci sul pesante ridimensionamento del Busacca che è, sicuramente, fomentata anche alla campagna elettorale per le elezioni amministrative ormai iniziata –ha detto Ragusa-. La nostra idea invece è di un piano di rimodulazione e razionalizzazione, condiviso dalle parti sociali, che riguardi rispettivamente i due presidi ospedalieri di Scicli e di Modica e quelli di Comiso e Vittoria. Dunque un vero e proprio potenziamento da cui il Busacca uscirà meglio organizzato divenendo una struttura all'altezza delle esigenze sanitarie odierne. Il governo della sanità viene affidata a dei tecnici che, nella maggior parte dei casi, hanno una formazione diversa da quella medica. Oggi ci troviamo a subire l'ennesima nota dei vari dirigenti di vertice della sanità siciliana secondo cui sono inevitabili nuovi tagli ai posti letto disponibili e accorpamenti di reparti. Ciò non è più tollerabile se il risultato è una penalizzazione dell'offerta sanitaria complessiva. La nostra sarà una contrapposizione netta e forte rispetto ad una ipotesi di questo genere. I vertici dell’Ausl 7 non possono, di propria spontanea volontà, decidere di sopprimere i venti posti letto per post comatosi previsti a Scicli senza ascoltare la politica. La Tac arriverà dopo che sarà esperita una variante, grazie al ribasso dell’appalto in corso”.

L’on. Peppe Drago ha spiegato che solo facendo nascere il “presidio ospedaliero Modica-Scicli” si avranno budget e posti letto sufficienti per potenziare i due ospedali. Stesso discorso per il presidio di Vittoria e Comiso. Il piano  di rientro sanitario firmato dal Ministro Turco e da Cuffaro e Lagalla prevede il mantenimento dell’ospedale di Scicli e una riduzione di 27 posti letto sul territorio provinciale. Otto saranno tagliati dall’Azienda ospedaliera del capoluogo, e gli altri 19 dovranno essere tagliati in maniera “chirurgica” tra Vittoria, Comiso, Scicli e Modica. L’Udc presenterà a breve una propria proposta di rimodulazione su base provinciale che tenga conto di sopprimere un totale di 19 posti letto. Non dovremo essere deputati io e Orazio perché il Busacca venga smantellato”. In precedenza era intervenuto il sindaco Falla: “Siamo alle solite. Quando c’è necessità di rimodulare la rete ospedaliera regionale, la comunità sciclitana viene individuata come vittima sacrificale”.

Sulla necessità di istituire gli ospedali riuniti di Scicli e Modica anche l’Mpa è d’accordo, e al proposito ha diramato una propria proposta esecutiva e analitica di rimodulazione dei servizi ospedalieri.

Il punto di partenza di questa nuova battaglia per l’ospedale è il mantenimento dei venti posti letto per post comatosi. Il passaggio successivo la nascita dei presidi riuniti di Modica e Scicli.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1536936071-3-despar.gif