Scuola

L'Itas lancia nuovi corsi di studio

Dei corsi di studio destinati a creare nuova occupazione in campo agricolo. L’Istituto Tecnico Agrario di contrada Bommacchiella a Scicli, unico tecnico agrario delle province di Ragusa e Siracusa, offre nuovi corsi di studio quinquennali diversificati: al diploma di Perito Agrario, infatti sarà allegata una certificazione, rilasciata dalla scuola, relativa al corso di studio frequentato e alle discipline formative specifiche dell'orientamento scelto. I nuovi orientamenti sono: enologia e tecniche di degustazione degli alimenti, agrituristico, manager aziendale esperto in tracciabilità degli alimenti e certificazione di qualità, erboristica  e dietetica degli alimenti.

L'Istituto collabora attivamente con l'Istituto di Biometereologia del C.N.R. di Firenze e con la facoltà di Scienze Agrarie dell'Università degli studi di Catania con sperimentazioni effettuate di concerto tra lo stesso, i vari Dipartimenti universitari e i Servizi Tecnici Periferici (settore agricoltura) della regione Sicilia. Opera inoltre a diretto contatto con le aziende agricole e zootecniche, con gli oleifici, i mangimifici, e tutti quei comparti del settore agricolo che sono all'avanguardia nel nostro territorio.

Sulla base di quanto previsto nel Progetto "Cerere 90" ad indirizzo "Agro-generale", unitamente alla formazione data dalle discipline umanistiche e scientifiche di base, quali l’italiano, la storia, la fisica, l’educazione fisica, peculiarità dell’insegnamento sia nel biennio, che nel triennio, è stata quella di fornire agli studenti elementi fondamentali per l’interpretazione delle realtà agricole e per la conduzione e l’assistenza di aziende agrarie, individuando certi contenuti e taluni necessari approfondimenti in un quadro didattico logico, generativo di effetti formativi.

Tali finalità hanno necessariamente fatto sì che la didattica fosse fatta non solo di conoscenze teoriche afferenti a singole discipline, ma anche di strumenti ed esperienze che problematizzassero la stessa con il concorso di più discipline afferenti alla stessa area e facessero acquisire agli allievi capacità di analisi, mentalità critica e attitudini alla comparazione e alla deduzione.

L’Itas vuole così proiettarsi nel territorio diventando cuore pulsante dell’economia agricola, ponendosi come vettore di innovazione e di avanguardia. In gennaio sarà effettuata una significativa attività di orientamento in favore degli studenti della terza media in cerca di un futuro scolastico e professionale.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif