Scuola

Coloriamo la scuola: vince il progetto di Federico Donzella

Si chiama Federico Donzella, ed è l’autore del progetto che si è aggiudicato il primo premio nel concorso “Coloriamo la scuola”, indetto dall’istituto comprensivo Don Milani in collaborazione col Comune di Scicli.
La ditta appaltatrice dei lavori di messa in sicurezza della scuola elementare Quasimodo (scuola che fa parte del comprensivo Don Milani) nelle finiture e nella pitturazione esterna dovrà ora attenersi alle indicazioni del “provetto architetto”.
L’amministrazione ha chiesto ai bambini di immaginare il colore da dare alla scuola e i disegni che avrebbero dovuto decorare le sue mura. E così, armati di foglio di carta e matite colorate, gli architetti in erba hanno iniziato a immaginare. Una commissione ha valutato i progetti e sabato scorso, nell’aula magna della Don Milani di via Biancospino, a Jungi, c’è stata la premiazione dell’elaborato più bello, alla presenza della ditta appaltatrice, delle autorità civili e scolastiche. La ditta avrà anche l’arduo compito di tradurre concretamente lo schizzo in opera pubblica.
Al primo premio è stata consegnata una targa, agli altri una pergamena. I lavori di messa in sicurezza della scuola sono iniziati il 2 gennaio 2007 e riguardano l’adeguamento sismico e degli impianti tecnologici. L’importo progettuale complessivo era di un milione 256 mila euro. Il consiglio comunale, due anni fa, aveva approvato l’accensione del mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti per cofinanziare l’adeguamento degli impianti e la messa in sicurezza della scuola elementare di via Marzabotto. Il finanziamento comunale ha integrato quello regionale.  L’intervento complessivo sulla scuola ammonta, come detto, a un milione 256 mila euro, di cui un milione 32 mila euro finanziato nell’ambito della legge 433 del 91 (la legge del terremoto di Santa Lucia), e 223 mila euro dal Comune di Scicli.
Colori vivaci, positivi, quelli dell’elaborato di Federico Donzella, premiato tra cinquanta disegni concorrenti. L’elaborato prevede l’utilizzo dei colori dell’arcobaleno per tinteggiare le mura esterna della scuola. L’amministrazione ha consegnato il “progettino” al Rup, il responsabile Unico del Procedimento amministrativo, affinché insieme alla ditta appaltatrice provveda a una sua interpretazione ed esecuzione, quanto più fedele alle aspettative dei bambini.