Scuola

Per chi suona la campanella. Al Magistrale

Per chi suona la campanella.
E’ il titolo del film che si potrebbe girare al liceo socio psico pedagogico di Scicli dove oggi è stata indetta un’assemblea permanente da parte degli studenti per una ragione assai singolare: manca il bidello e gli alunni sono costretti a suonare da se la campanella che segna l’orario di ingresso e di uscita da scuola, il cambio dell’ora e la ricreazione.
Il bidello è assente per motivi giustificati, ma il Comune, che è l’ente gestore dell’unico istituto superiore comunale in Italia, non ha mandato, perché non c’è l’ha, un bidello di riserva. E così, nei giorni scorsi prima è toccato al preside far suonare la campanella, poi, ai professori, infine l’arduo compito è passato agli alunni, che oggi si sono scocciati e hanno deciso una sorta di sciopero bianco contro il Comune. Come è noto, quest’anno non è stata avviata la prima classe, per mancanza di iscritti, e la scuola è destinata a una lenta agonia prima della definitiva chiusura. Tra i disservizi che si registrano anche l’assenza dell’unico bidello, che mette in crisi la vita scolastica dei 35 alunni totali, per quattro classi, fra cui diverse mamme, iscrittesi due anni fa per impedire la chiusura della scuola. Mentre si sono ritirati dagli studi i consiglieri comunali che avevano tentato con questo gesto estremo di mantenere in vita, con gestione comunale, la scuola. L’ex Magistrale continua a far parlare di se. E pare che la campana a morto suonerà per esso da qui a quattro anni.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif