Scuola

Al Liceo Campailla di Modica è autogestione

Mentre a palazzo Madama arriva il “si” alla Riforma Gelmini, nelle scuole continua la protesta. Nelle sezioni del liceo artistico “Tommaso Campailla” di via Sorda Sampieri ieri è stata l'ennesima giornata di autogestione. Assemblea d'istituto nei locali della palestra, tutti insieme, per ancora una volta approfondire i temi proposti dalla riforma del Ministro all'Istruzione, ma anche per compattare ancora di più il fronte. Già, perchè la caratteristica di questi giorni di protesta è la compattezza che si registra tra studenti, docenti e personale Ata. “Tutti insieme a protestare perchè tutti insieme coinvolti – dicono i rappresentanti degli studenti -. I prof sono con noi, ricambiamo la loro fiducia con una protesta seria, perchè seri sono i motivi contro cui batterci”. “I ragazzi in questi giorni ci stanno sorprendendo – ammette una docente -. Non stanno utilizzando questa “onda” di protesta per qualche giorno di vacanza in più. Tutt'altro! Stanno discutendo insieme a noi, stanno lavorando, stanno impegnandosi. Non è una protesta come tante altre anche perchè non è una riforma come tante altre!”. “Ci sono di mezzo i nostri diritti, prof – interviene un ragazzo di terzo anno -. Qui c'è in ballo il nostro futuro prossimo, quello da universitari, ma anche quello dei nostri fratelli minori e dei nostri figli”.

Giorgio Caruso

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1531731979-3-despar.gif