Sanità

L'on. Digiacomo, Pd: Ospedali di Comiso e Scicli salvi

L’on. Pippo Digiacomo interviene nel dibattito sulla sanità, alla luce delle recenti notizie stampa riguardo al piano di razionalizzazione del Governo Regionale, con la seguente dichiarazione:

Ciò non vuol dire che abbasseremo la guardia né che la situazione sanitaria nella nostra provincia sia rose e fiori. Se i due ospedali non saranno oggetto di una seria riqualificazione (che non può consistere nell’organizzarli in cronicari) si trasformeranno in due inutili e costosi baracconi all’ingresso dei quali si leggerà una “H”: un presidio sanitario qualificato è un’altra cosa.
Inoltre, ci impegneremo in ogni modo possibile per smantellare il sistema sanitario del centrodestra che ha condotto la Sicilia in un baratro di sprechi, malaffare, mortificazione dei diritti dei cittadini alla salute e dei professionisti validi senza santi in paradiso. Ci batteremo contro un’insopportabile invadenza della politica che ha trasformato la sanità siciliana in una struttura feudale con vassalli (Governo Regionale), valvassori (potentati politici locali), valvassini (dirigenti sanitari).
E la provincia di Ragusa, come tutti sanno, non è immune da questa gramigna che dovremo estirpare in ogni modo>.